Топ-100
Indietro

ⓘ Ampelio eremita




Ampelio eremita
                                     

ⓘ Ampelio eremita

Ampelio, conosciuto come Ampelio eremita, è stato un religioso egiziano, che visse probabilmente al tempo degli imperatori Teodosio I e Flavio Onorio prima a Tebe nellAlto Egitto, già centro di anacoreti, e poi in Liguria.

                                     

1. Biografia

Nacque nella Tebaide, o forse ad Arezzo ; una volta giunto Bordighera decise di stabilirvisi per continuare nella propria vita fatta di eremitaggio, penitenza, preghiera e lavoro. Scelse, quindi, lomonimo Capo dove visse tra gli scogli in una grotta od in una spelonca. Furono, in seguito, i monaci Benedettini ad innalzare sopra quel luogo ritenuto santo una chiesa tuttora esistente.

La vita del santo - a cui sono attribuiti numerosi miracoli - è stata narrata nellantico passato da un monaco di San Colombano ed è inserita nei cosiddetti Acta Sanctorum. La morte di Ampelio viene ricordata il 5 ottobre.

                                     

2. Culto

Secondo la religione cristiana santAmpelio resistette alle tentazioni del demonio brandendo un ferro rovente e così facendo ottenne da Dio il dono di essere insensibile alle scottature. È per questo considerato il santo patrono dei fabbri-ferrai.

Nel 1140 le spoglie mortali di SantAmpelio furono traslate dalla chiesa bordigotta di Capo S. Ampelio, in cui erano custodite, al convento dei monaci olivetani di Sanremo. Da allora i religiosi Olivetani - la cui fondazione si deve a san Bernardo Tolomei - considerano il santo un appartenente al loro Ordine.

Poco più di un secolo dopo, nel 1258, larcivescovo Gualtieri dispose lulteriore traslazione delle spoglie nel convento di Santo Stefano, a Genova.

Il corpo di SantAmpelio è stato riportato nella città di Bordighera il 16 agosto 1947 dove tuttora si trova nella parrocchia di Santa Maria Maddalena, nel centro storico.