Топ-100
Indietro

ⓘ Honda



                                               

Honda Civic

La Honda Civic è un modello di autovettura prodotto dalla casa automobilistica nipponica Honda nel 1972, ancora in produzione e giunto ormai alla sua decima evoluzione. Solo la Toyota Corolla presentata nel 1966 può vantare un ciclo più longevo di modelli presentati con il nome invariato. Honda ha sempre cercato di differenziare la Civic sui vari mercati nella quale è stata proposta. Questa tendenza è andata marcandosi a partire dalla sesta generazione, dalla quale si è potuto chiaramente identificare la vettura dedicata al mercato europeo EDM da quella riservata invece ai mercati statunit ...

                                               

Honda VFR

La Honda VFR è una motocicletta stradale prodotta dalla casa motociclistica giapponese Honda dal 1986 dopo essere stata presentata ufficialmente lanno precedente.

                                               

Honda Jazz

La Honda Jazz è una monovolume di segmento B a 5 porte e 5 posti compatta della casa nipponica Honda, in produzione dal 2001. In Europa ne sono stati venduti 500 000 esemplari tra il 2001 e il 2009. Il nome Jazz era già stato usato da Honda anche per una serie di scooter.

                                               

Honda FR-V

La Honda FR-V, conosciuta come Honda Edix in Giappone, è un modello di autovettura prodotto dalla casa automobilistica nipponica Honda dal 2004 al 2009 negli stabilimenti di Suzuka. È una monovolume 6 posti compatta appartenente al segmento MPV, commercializzata in Italia dalla Honda dal 2005 fino al 2011. Assieme alla Fiat Multipla, è stata lunica minivan 6 posti proposta sul mercato europeo.

                                               

Honda Element

Questo modello fu realizzato sulla base della Honda CR-V da un giovane team di nordamericani per tentare di creare una sintesi tra un SUV e un pick-up, in modo tale che fosse in grado non solo di svolgere lunghi viaggi ma anche di trasportare molta attrezzatura. La vettura è equipaggiata con un propulsore 2.4 l DOHC i-VTEC abbinato ad un cambio automatico a quattro rapporti. La trazione è anteriore, ma si può anche inserire quella integrale se necessario. La parte inferiore della vettura è coperta da un unico pannello di plastica non verniciata. Le portiere sono doppie su entrambi i lati, ...

                                               

Honda CR-V

La prima serie della CR-V è stata prodotta dal 1996 al 2001 e durante gli anni è stata oggetto di alcuni aggiornamenti il principale nel 1999 che ha aumentato la potenza dai 128 CV originari a 147 CV ottenuti dal compatto 2 litri a benzina, unica motorizzazione con cui la vettura era disponibile.

                                               

Honda Super Cub

La Honda Super Cub od Honda Cub è una motocicletta monocilindrica 4 tempi Honda, con cilindrate da 49 a 124 cm³. Costantemente in produzione dal 1958, con più di 60 milioni di esemplari nel 2008, 87 milioni nel 2014, e 100 milioni nel 2017, la Super Cub è il veicolo a motore più prodotto nella storia. Le versioni comprendono C100, C50, C70, C90, C100EX e C70 Passport, oltre alla serie Honda Trail. La campagna pubblicitaria USA della Super Cub, You meet the nicest people on a Honda "Trovi la più bella gente su una Honda", ebbe un duraturo influsso sullimmagine Honda e sullatteggiamento amer ...

                                               

Honda Dio

Con il nome Dio, dal nome del dio greco Dioniso, è stata commercializzata una serie di scooter dalla casa motociclistica giapponese Honda a partire dal 1988, disponibili in più cilindrate.

                                               

Honda HR-V

La Honda HR-V è un SUV di piccole dimensioni prodotto dalla casa automobilistica giapponese Honda dal 1999 al 2005. Labbreviazione HR-V assume il significato di Hybrid Recreation Vehicle per il mercato europeo e di High Rider Vehicle per il Giappone. Dallestate 2015, esattamente dieci anni dopo luscita di scena della prima serie, il nome HR-V rinascerà per la seconda generazione del modello, che sarà un crossover più "naturale".

                                               

Honda Ridgeline

La Honda Ridgeline è un pick-up prodotto dal costruttore giapponese Honda a partire dal 2005 in due distinte serie; la prima è stata costruita sino al 2014, della seconda la produzione è iniziata nel 2016.

                                               

Honda Logo

Con la sua lunghezza di 3.785 cm era poco più ingombrante di una keicar e si inseriva nel catalogo della casa nipponica poco al di sopra della Honda LIfe. Dotata di trazione anteriore, era disponibile nei modelli a 3 o 5 porte ed era equipaggiata con un motore benzina da 1.3 litri 4 cilindri in linea chiamato D13B che muoveva anche le Civic dello stesso periodo. Il propulsore, che era dotato di 2 valvole per cilindro erogava 66 CV, successivamente è stato reso disponibile per alcune versioni anche un motore con quattro valvole per cilindro che erogava 91 CV. Tra le altre caratteristiche vi ...

                                               

Honda Stream

La Honda presentò il modello nellottobre 2000 per una messa in vendita immediata; si trattava di una monovolume con 7 posti di cui la casa sottolineava il carattere sportivo. Basata sulla stessa piattaforma che già equipaggiava la Honda Civic, era dotata di propulsori di 1.7 e 2.0 litri e di cambio automatico il cambio manuale venne offerto solo su alcuni mercati; inizialmente disponibile con la sola trazione anteriore, dallinizio del 2001 venne resa disponibile anche nella versione a trazione integrale. Nel 2001 venne sottoposta ai crash test dellEuro NCAP totalizzando il punteggio di 4 s ...

                                               

Honda S2000

Lanciata commercialmente nel 1998 in occasione del 50º anniversario di casa Honda, la S2000 si presenta come una vettura progettata per unire il piacere di guida con il gusto delle vetture scoperte. Progettata senza far riferimento ad alcun veicolo Honda di produzione in serie, la S2000 deve molto allesperienza del costruttore giapponese nel mondo delle competizioni automobilistiche, su tutte il famoso quadro strumenti digitale ripreso dalla McLaren-Honda MP4/6 di Formula 1 che guidata da Ayrton Senna vinse il campionato del 1991. Il nome del suo ingegnere responsabile, Shigeru Uehara, si ...

                                               

Honda Insight

La Honda Insight è unautomobile di segmento C prodotta dalla Honda. La prima generazione è stata lanciata sul mercato nel 2000 ed è rimasta in vendita fino al 2006; attualmente è in produzione la seconda generazione disponibile dal 2009 e la terza dal 2019. Entrambe le generazioni sono state concepite come veicoli ibridi con sistema elettrico-termico.

                                               

Honda NTV 650 Revere

Il motore che montava era lo stesso del Transalp, un bicilindrico a V di 52°, 4 tempi, monoalbero, di 647 cm³, con 3 valvole per cilindro e doppia accensione. Lalimentazione era affidata a 2 carburatori da 36 mm con valvola piatta e il propulsore era in grado di erogare la potenza di 41 kW. Il cambio a 5 marce era collegato alla trasmissione ad albero. Allanteriore è presente una forcella con steli da 41 mm, cerchio da 17" e pneumatico da 110, mentre al posteriore vi è il monobraccio Pro Arm con ammortizzatore regolabile nel precarico, cerchio da 17" e pneumatico da 150. Per quello che rig ...

                                               

Honda NSX

Nel 1984 la Honda commissionò al designer automobilistico italiano Pininfarina la progettazione della HP-X H onda P ininfarina e X perimental, che montava un motore centrale 2.0 litri V6. In seguito la Honda decise di proseguire attivamente il progetto, così la HP-X concept car evolse in NS-X N ew S portcar e X perimental. Lo sviluppo del prototipo NS-X e la successiva produzione in serie fu guidato dal capo designer esecutivo Ken Okuyama e dal capo ingegnere Shigeru Uehara, che in seguito fu posto a capo del progetto Honda S2000. La presentazione ufficiale avvenne al Salone di Chicago del ...

                                               

Honda CR-Z

La Honda CR-Z è unautovettura ibrida prodotta dalla casa automobilistica giapponese Honda; si tratta di una coupé che è entrata in produzione nel 2010 ed è stata prodotta fino al 2016.

                                               

Honda Concerto

La Honda Concerto è unautovettura prodotta dalla casa automobilistica giapponese Honda tra il 1988 e il 1994, che deriva dalla quarta generazione della Honda Civic.

                                               

Honda Legend

L Honda Legend è una grande berlina prodotta dalla casa giapponese Honda fin dal 1985. Nel 2014 ne è stata presentata la quinta serie. In alcuni mercati è stata anche venduta con il nome di Acura RL o Acura Legend

                                               

Honda CRX

La Honda CRX fu unautovettura coupé, prodotta dalla casa automobilistica giapponese Honda dal 1983 al 1991 con la semplice sigla "CRX" e dal 1992 al 1998 come Honda CRX del Sol.

                                               

Honda HA-420 HondaJet

L Honda HA-420 HondaJet è il primo velivolo creato dalla Honda Motor Company. Questo business jet leggero è sviluppato e costruito a Greensboro, negli Stati Uniti.

                                               

Honda Prelude

L Honda Prelude è una coupé sportiva prodotta dalla casa automobilistica giapponese Honda in cinque generazioni dal 1978 al 2001. La prima serie è stata prodotta dal 1978 al 1982, la seconda serie dal 1983 al 1987, la terza dal 1988 al 1991, la quarta serie dal 1991 al 1996, la quinta e ultima serie dal 1996 al 2001.

                                               

Honda Integra

La Honda Integra è unautovettura venduta con il marchio Acura nellAmerica settentrionale e con quello Honda nel resto del mondo, prodotta a partire dal 1985 fino al 2006. Lo stesso nome Integra è stato riutilizzato dalla Honda anche per un modello di scooter uscito nel 2011.

                                               

Honda Gold Wing

Negli anni settanta gli ingegneri nipponici della Honda decisero di cercare di produrre la più grossa e confortevole moto da turismo che fosse mai stata costruita. Inizialmente pensarono di utilizzare un motore a 6 cilindri di 1470 cm³ ma per problemi di maneggevolezza e peso ripiegarono su un 4 cilindri contrapposti di 1000 cm³ di cilindrata. Nacque così nel 1975 la Honda Goldwing GL-1000, caratterizzata anche dalla presenza di 3 freni a disco, inusuali allepoca, ma necessari per la sicurezza visto il peso notevole. Il primo successo arrivò però solo con luscita del modello successivo, ne ...

                                               

Robot Honda serie P

I Robot della serie P sono, appunto, robot androidi costruiti dalla Honda che si differenziano dal quelli della serie E per essere più spiccatamente umanoidi. Sono stati costruiti tra il 1993 e il 1997. Ad essi seguì il robot Asimo.

                                               

Robot Honda serie E

I robot della serie E sono, appunto, robot pseudo-androidi costruiti dalla Honda dal 1986 al 1993. Sono solo dei prototipi, in pratica solo un paio di gambe camminanti. Ad essi seguirono i robot Honda della serie P.

Honda
                                     

ⓘ Honda

La Honda, o meglio la Honda Motor Co., Ltd. è unazienda giapponese multinazionale che produce principalmente automobili e motocicli, nota anche per le ricerche effettuate nel campo della robotica.

Con una produzione annua di oltre 14 milioni di motori si situa fra i primi costruttori a livello globale. È quotata sia alla Borsa di Tokyo città dove ha anche sede che in quella di New York e in varie altre Borse mondiali.

                                     

1. Storia

Il fondatore dellazienda, Sōichirō Honda, iniziò unattività di costruttore di pistoni nel 1937 diventando ben presto uno dei fornitori della Toyota ed allargando altrettanto velocemente lattività ad altri settori della meccanica, Soichiro Honda era noto anche perché equipaggiò unautomobile da gara con un motore di tipo aeronautico a 8 cilindri di 8 litri di cilindrata.

                                     

1.1. Storia Le motociclette

Il 24 settembre 1948 Honda ebbe lintuizione geniale che cambiò le sorti della sua industria: notò in Giappone la necessità di una nuova motorizzazione e quindi, tenendo conto delle pessime condizioni economiche della popolazione e della penuria di benzina dopo la seconda guerra mondiale, ebbe lidea di montare un semplice motore di piccola cilindrata su un telaio di bicicletta. In questo modo aveva creato un mezzo di trasporto semplice ed economico, lideale in quel momento.

La società incominciò ben presto a variare la produzione, introducendo via numerosi altri modelli di ciclomotori e motociclette andando anche alla conquista di altri mercati fin dagli anni sessanta.

Nel 1963 la Honda lanciò sui media americani una campagna protrattasi per dodici anni collegata allo slogan "You meet the nicest people on a Honda". Fu uniniziativa di straordinario successo commerciale/marketing, che influenzò stabilmente il modo in cui gli statunitensi concepivano le motociclette e il marchio Honda, in parte giocato sulle caratteristiche tecniche di una motoleggera nipponica, in parte sul desiderio di distaccarsi da un certo modo stereotipato di identificare il biker con un giovinastro dai modi quasi delinquenziali. Lo slogan ebbe perfino dei riflessi nella produzione discografica del tempo.

Causa la lentezza delle altre aziende motociclistiche nello stare al passo dei tempi e delle innovazioni tecnologiche, la società nipponica ebbe vita facile nello spodestare nel cuore degli appassionati motociclistici di tutto il mondo le fino allora più quotate aziende costruttrici inglesi ed italiane, diventando così, già negli anni settanta il maggior costruttore al mondo di veicoli a due ruote. Da quel momento non perse più questo primato che tuttoggi mantiene.

                                     

1.2. Storia Le auto

Nel 1960, cercando una continua diversificazione della produzione, la Honda iniziò a produrre autovetture, dedicandosi inizialmente solo al mercato interno giapponese. Solo in un secondo tempo, anche attraverso la partecipazione alle competizioni automobilistiche come la Formula 1, essa tentò di imporre la sua immagine anche sui mercati mondiali, ma dovette attendere vari anni prima che il mercato statunitense dimostrasse un certo interesse per i suoi prodotti, essendo le sue vetture troppo diverse per mentalità e dimensioni rispetto a quelle in uso nel periodo. Contemporaneamente anche le vendite in Europa erano abbastanza difficoltose, anche in virtù del fatto che erano state introdotte misure restrittive sulle importazioni di autoveicoli da parte di alcune nazioni al fine di proteggere la produzione locale vedi protezionismo.

Il primo modello di autovettura con cui la Honda riuscì ad avere un certo successo sul mercato statunitense fu la Honda Civic nella versione ingrandita rispetto a quella già presente sul mercato interno, presentata nel 1972, che sicuramente trasse vantaggio dalla contemporaneità della prima grande crisi petrolifera: limprovviso aumento dei carburanti fece in parte rivedere le abitudini degli automobilisti USA che cominciarono a guardare anche alleconomicità desercizio delle auto. I passi successivi dellespansione oltre-oceano furono la presentazione nel 1976 della Honda Accord, accolta molto positivamente sul mercato tanto che divenne la berlina più venduta sul suolo Americano negli anni novanta e, passo ancor più significativo, la messa in funzione, nellOhio del primo impianto produttivo di una casa nipponica nel territorio degli Stati Uniti. Dopo questa prima fabbrica del 1982 la casa nipponica ha aperto diverse nuove linee produttive, distribuendole un po su tutto il territorio americano ed aprendo il suo nuovo quartier generale in California.

Unulteriore significativa mossa di mercato fu la nascita nel 1986 di un marchio specifico con cui la casa di Tokyo volle distinguere una produzione di autovetture di classe alta, lasciando il logo classico a rappresentare la produzione più normale: nacque così la Acura con la sua produzione di berline e coupé di classe superiore.

Nel 1992 la Honda creò la "CRX"; questauto montava un motore VTEC fasatura variabile Honda da 1.6 litri aspirato che esprimeva 160 hp 118 kw a circa 7.600 giri al minuto, cioè 100 hp per litro, ed era capace di raggiungere quasi 9000 giri al minuto senza essere vuoto ai bassi regimi. Questo propulsore segnò unimportante tappa per la casa nipponica e venne montato anche sulla Civic.

Nel 1998 creò la Honda S2000, una spider 2.0 litri aspirata con motore VTEC, capace di 240 hp nella versione europea, quella giapponese ne aveva circa 10 in più; grazie al sistema VTEC questa auto ha una risposta pronta anche a bassi giri, è sempre regolare e sale fino al regime imposto dal limitatore di 9000 giri al minuto. Il rapporto cilindrata/potenza di questauto era di 120 hp per litro, una potenza fino ad allora sconosciuta a qualsiasi auto stradale con motore aspirato e confrontabile con auto di cilindrata superiore o dotate di sovralimentazione.

Questi motori sono impiegati sui modelli Type R in Europa, o come SI in America, sono dei veri e propri gioielli della tecnica motoristica prodotti con pezzi scelti, con pesi identici e perfetti in tutto e per tutto e con meccanici che selezionano i pezzi da montare singolarmente.



                                     

1.3. Storia Robotica

La Honda ha un importante centro di ricerca robotica dove nel 1986 è nato il primo robot umanoide della casa giapponese. E0 era costituito da un paio di gambe e aveva la stessa camminata di un uomo. Sebbene possa sembrare banale, questo primo esperimento della Honda è un grande risultato per la robotica. Nel corso degli anni sono stati costruiti molti modelli di robot umanoidi che hanno dato alla casa giapponese la supremazia in questo settore. Esistono due serie di robot la serie E Experimental Models il cui sviluppo è iniziato nel 1986 e la serie P Humanoid Prototype Models, i primi modelli veri e propri creati a partire dagli anni novanta del XX secolo. Lultimo robot della Honda si chiama ASIMO ed è stato progettato nel 2000, deriva dal precedente robot P3, e tuttora è il miglior robot umanoide del mondo. È alto quanto un bambino 120 cm e tra le sue capacità ci sono quella di riconoscere e salutare le persone, giocare a calcio o a bowling, camminare, correre, salire e scendere, con qualche impaccio, le scale.

                                     

2.1. La Honda nello sport Le prime apparizioni nelle corse

Il debutto della Honda nel mondo internazionale delle corse è datato 1959, anno in cui iscrisse per la prima volta alcune sue motociclette al famoso Tourist Trophy dellisola di Man, una delle più prestigiose gare motociclistiche dellepoca. Dovette però aspettare due anni per ottenere la prima vittoria nelle classi 125 e 250 con Mike Hailwood e addirittura il 1966 per la prima vittoria nella classe più importante, la 500. Questi anni furono quelli necessari alla casa nipponica per riuscire ad ottenere il giusto compromesso tra il motore, sin dallinizio ottimo, e la telaistica sulla quale aveva una minor esperienza rispetto a quella delle case europee del tempo.

La Honda decise molto presto di dotarsi di un proprio circuito dove poter collaudare i vari modelli e nel 1962 inaugurò la sua pista privata, il circuito di Suzuka, a dimostrazione della serietà con cui la casa nipponica intendeva dedicarsi al mondo delle corse. Questa pista ha ospitato regolarmente il Gran Premio motociclistico del Giappone dal 1987 al 2003 e continua ad ospitare numerose altre competizioni motociclistiche come la 8 Ore di Suzuka. Successivamente si decise di costruire un circuito più sicuro e allavanguardia, il Motegi Twin Ring, attuale sede del Gran Premio del Giappone del Motomondiale. I due circuiti vengono tra laltro utilizzati anche per competizioni automobilistiche tra cui la Formula 1 a Suzuka.

                                     

2.2. La Honda nello sport Le corse automobilistiche

Limpegno nellautomobilismo ha preso il via già nel 1964, pochi anni dopo lingresso stesso nella produzione di serie, e direttamente dalla Formula 1 in cui la Honda ha gareggiato sino al 1968; il ritorno è avvenuto nella stagione 2006 con una scuderia a proprio nome, la Honda Racing F1 Team, dopo lacquisto di tutte le quote della British American Racing di cui era partner tecnologico.

La Honda ha ottenuto i suoi migliori risultati come fornitore di motori in F1 tra il 1983 e il 1992 e ancora, con meno fortuna, tra il 2000 e il 2005, quindi nella IndyCar Series di cui è attualmente fornitore insieme a Chevrolet.

Verso la fine del 2008, sullonda della crisi economica che ha colpito tutti i settori e tutte le nazioni, Honda ha annunciato la sua intenzione di uscire dal mondo delle corse automobilistiche, mettendo in vendita la sua scuderia per 100 milioni di sterline. Lacquirente, Ross Brawn fonda la Brawn GP che allesordio nel GP Australia del 2009 ottiene una doppietta piazzando nellordine Button e Barrichello, e dominerà la stagione vincendo sia il titolo costruttori, sia quello piloti con la guida inglese.

Fra i propulsori specificamente realizzati per le corse automobilistiche figurano gli Honda Indy V8, una serie di motori endotermici alternativi aspirati a ciclo otto e quattro tempi da competizione, realizzati dal costruttore nipponico per partecipare ai campionati automobilistici nordamericani delle serie IRL ed Indycar.

La Honda è stata fornitore ufficiale dei motori della McLaren dal 2015 al 2017, mentre dal 2018 fornisce la Scuderia Toro Rosso e dal 2019 la Red Bull Racing.



                                     

2.3. La Honda nello sport Le corse motociclistiche

Pur avendo intrapreso anche lavventura nelle quattro ruote, la Honda non dimenticò mai le sue origini motociclistiche e continuò senza sosta il suo impegno nelle corse su due ruote, raggiungendo il primo eclatante successo nel 1966 quando riuscì a vincere i titoli mondiali riservati ai costruttori, contemporaneamente in tutte le classi che allora componevano il motomondiale, 50, 125, 250, 350 e 500.

Nello stesso tempo il raggio dazione della casa si ampliava dapprima alle competizioni di motocross, dove conquistò ben tre titoli mondiali consecutivi agli inizi degli anni ottanta, in seguito alle grandi maratone africane come la Parigi-Dakar, dove ottenne la prima affermazione nel 1982.

                                     

2.4. La Honda nello sport Lattività sportiva odierna

Limpegno attuale della Honda nelle corse motociclistiche si estende in tutte le più importanti specialità: nel motomondiale, dove è presente sia con una squadra ufficiale sia con diversi team satelliti, nel Campionato mondiale Superbike, nel Campionato mondiale Supersport con motociclette derivate dalla produzione di serie, ed infine nelle competizioni di motocross dove nel 2015 conquista il titolo mondiale in MX2 con il pilota sloveno Tim Gajser e poi ripetuto in MXGP nel 2016. La Honda compete anche nel trial.

                                     

3. La produzione

Autovetture in produzione

  • Accord
  • Civic
  • HR-V
  • NSX 2016
  • CR-V
  • Insight Hybrid
  • Civic Hybrid
  • Jazz
  • Legend

Motociclette in produzione

Da strada Tutto terreno Motard Fuoristrada Custom Scooter
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →