Топ-100
Indietro

ⓘ Marcella Di Folco



Marcella Di Folco
                                     

ⓘ Marcella Di Folco

Marcella Di Folco, nata Marcello Di Folco, è stata unattivista, attrice e politica italiana. Tra i protagonisti del cinema di Federico Fellini negli anni settanta, ha lavorato inoltre con Roberto Rossellini, Dino Risi, Alberto Sordi, e Bruno Corbucci. Nei film, prima del cambio di sesso, è accreditata come Marcello Di Falco.

Per nascita appartenente al sesso maschile, nel 1980, prima che in Italia si legiferasse sul cambio di sesso, si sottopone ad unoperazione per il cambio di sesso a Casablanca. Nel 1988 diventa Presidente del Movimento Identità Transessuale e nel 1997 vicepresidente dellOsservatorio Nazionale sullIdentità di Genere ONIG. Fu eletta Consigliere comunale di Bologna nel 1995, con i Verdi, gruppo politico a cui aveva aderito allinizio degli anni 90 e alla cui vita avrebbe partecipato in modo attivo fino alla fine. I Verdi, allora, erano autonomi. Marcella poi si adopererà per allearsi con il PDS in Comune e quindi con i Progressisti e con lUlivo. È stata la prima donna apertamente sottopostasi a unoperazione per il cambio di sesso a coprire una carica pubblica al mondo. Nel 2014, al 32º Torino Film Festival, è stato presentato il film documentario Una nobile rivoluzione, di Simone Cangelosi, che racconta la sua storia.

Il 3 ottobre 2019 Bianca Berlinguer pubblica il libro Storia di Marcella che fu Marcello frutto del lungo racconto della propria vita che Marcella, prima di morire, ha affidato alla giornalista e amica.

                                     

1.1. Biografia I primi anni

Nel dopoguerra, una condizione finanziaria precaria e la sua diversità precoce la mettono davanti a una difficile situazione.

Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica, nel 1961 inizia a lavorare presso l Hotel Rivoli di Roma, come portiere. Fra il 1965 e 1976 lavora al Piper Club di Roma e di quel posto e di quel periodo eredita tutta la carica rivoluzionaria e trasgressiva. In seguito, fino al 1980 è unoperatrice intercontinentale dellItalcable.

                                     

1.2. Biografia Il cinema

Marcello Di Folco non ancora Marcella fu scritturato da Federico Fellini, suo primo pigmalione, che laveva notato a Cinecittà dove si era recato per consegnare una lettera. Da quel momento ebbe numerosi ruoli in diversi film, apparendo con il cognome darte Di Falco, in realtà il cognome originario della sua famiglia. Tra i tanti ruoli risalta quello del principe Umberto di Savoia in Amarcord dello stesso Fellini, nel 1973, e, nello stesso anno, del protagonista in Letà di Cosimo de Medici di Roberto Rossellini. Ha lavorato anche con Elio Petri, Alberto Sordi, Dino Risi e altri famosi registi italiani.

                                     

1.3. Biografia Filmografia

  • Anche se volessi lavorare, che faccio?, regia di Flavio Mogherini 1972
  • In nome del popolo italiano, regia di Dino Risi 1971
  • Tutti possono arricchire tranne i poveri, regia di Mauro Severino 1976
  • I carabbinieri, regia di Francesco Massaro 1981
  • Amarcord, regia di Federico Fellini 1973
  • Cartesius, regia di Roberto Rossellini 1974 film TV
  • Mondo candido, regia di Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi 1975
  • Di che segno sei?, regia di Sergio Corbucci 1975
  • Vinella e Don Pezzotta, regia di Mino Guerrini 1976
  • Un borghese piccolo piccolo, regia di Mario Monicelli 1977
  • Squadra antigangsters, regia di Bruno Corbucci 1979
  • Roma, regia di Federico Fellini 1972
  • Todo modo, regia di Elio Petri 1976
  • Fellini Satyricon, regia di Federico Fellini 1969
  • Decameron nº 2 - Le altre novelle del Boccaccio, regia di Mino Guerrini 1972
  • Finché cè guerra cè speranza, regia di Alberto Sordi 1974
  • Il poliziotto è marcio, regia di Fernando Di Leo 1974
  • Quantè bella la Bernarda, tutta nera, tutta calda, regia di Lucio Dandolo 1975
  • Letà di Cosimo de Medici, regia di Roberto Rossellini 1973 film TV
  • Sotto a chi tocca!, regia di Gianfranco Parolini 1972
  • La città delle donne, regia di Federico Fellini 1980
  • I racconti di Canterbury N. 2, regia di Lucio Dandolo 1972
  • Joséphine ou la comédie des ambitions, regia di Robert Mazoyer 1979 miniserie TV


                                     

1.4. Biografia Il Movimento Identità Transessuale

Nellagosto 1980, dopo un lungo periodo di conflitto con la sua identità di genere, si opera a Casablanca. In quegli anni partecipa attivamente al Movimento Italiano Transessuali nome in uso fino allanno 1999, che aveva lo scopo di ottenere una legge per il cambio di sesso in Italia ottenuta nel 1982.

Nel 1986 si trasferisce a Bologna e nel 1988 diventa presidente del MIT, rifondandolo e dando alle sue attività un nuovo impulso. Sarà sua infatti lidea di creare un consultorio per lidentità di genere, che diventerà il primo al mondo gestito da trans. Uno dei numerosi risultati messi a segno negli anni della sua intensa attività politica in relazione con le istituzioni della città è quella che il consultorio oggi fa parte a tutti gli effetti del servizi A.S.L. della città di Bologna.

                                     

1.5. Biografia Attività politica

  • Fra il 1995 e 1999 è consigliera comunale di Bologna Verdi.
  • Nel 2001, in occasione delle elezioni politiche del 13 maggio XIV Legislatura, è stata candidata del Girasole Verdi, SDI nelle liste proporzionali dellEmilia-Romagna.
  • Il 23 aprile 1990 viene eletta a Bologna come consigliera circoscrizionale del quartiere Saragozza.
  • Nel 2000 ottiene listituzione della Commissione "Diritti per lidentità di genere", da parte della ministra per le pari opportunità Katia Bellillo.
  • Nel 2006, per le elezioni politiche del 9 e 10 aprile XV Legislatura, era candidata al Senato della Repubblica circoscrizione Emilia-Romagna, Verdi.
  • Nel 2004, durante le elezioni amministrative, è stata una candidata del PDCI per il Parlamento europeo e candidata per il Consiglio Provinciale di Bologna.
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →