Топ-100
Indietro

ⓘ Eric IV di Danimarca




Eric IV di Danimarca
                                     

ⓘ Eric IV di Danimarca

Era figlio di Valdemaro II di Danimarca e della moglie, la principessa Berengaria del Portogallo, fratello di Abele di Danimarca e di Cristoforo di Danimarca; regnò assieme al padre a partire dal 1232.

Il suo breve regno fu caratterizzato da aspri conflitti e dalle guerre civili contro i fratelli. In particolare contro Abele, allora duca di Schleswig che sembrava mirare ad una posizione autonoma e che godeva dellappoggio dei conti dellHolstein. Dovette anche affrontare una rivolta contadina nella regione della Scania, scoppiata a causa delle alte tasse fra le altre cose, la tassa sugli aratri; questo gli valse lepiteto in lingua danese Plovpenning. "plough" significa aratro e "penning" significa moneta, danaro,

Dopo una vittoria pagata a caro prezzo sul fratello Abele nel 1250, negoziò con questi una tregua; venne imprigionato di lì a poco dal fratello ed assassinato. Venne fatto decapitare, e il cadavere venne buttato in mare. La sorte tragica del re venne ripresa dal poeta danese Adam Ohlenschlager per un dramma, Enrico ed Abele del 1820.

                                     

1. Discendenza

Eric si sposò con Jutta di Sassonia ed ebbero solo figlie femmine che raggiunsero letà adulta:

  • Ingeborg che sposò Magnus VI di Norvegia.
  • Sofia di Danimarca, che sposò Valdemaro di Svezia.
  • Agnese, badessa presso Roskilde 1249-1288/95.
  • Jutta, badessa presso Roskilde 1246-1284.
                                     

2. Culto

Il giorno dopo la decapitazione, il cadavere fu trovato da alcuni pescatori e fu sepolto dai frati Domenicani nella loro chiesa. Nel 1257 fu trasportato nella chiesa di Ringsted, dove sono sepolti molti re danesi. Il popolo danese lo considerò come un martire e molte confraternite sorsero in suo onore e col suo nome.

La sua festa si celebra il 10 agosto.