Топ-100
Indietro

ⓘ Intercom (telecomunicazioni)



Intercom (telecomunicazioni)
                                     

ⓘ Intercom (telecomunicazioni)

Nel campo delle telecomunicazioni, intercom è un modo comune di indicare i sistemi che permettono a più persone di comunicare tra di loro. Viene impiegato in tutte quelle situazioni dove è necessaria la comunicazione verbale, ma solo alcune persone devono parlare tra di loro in un dato momento. Viene anche usato dove la distanza o il rumore circostante richiedono ladozione di sistemi di amplificazione della voce.

                                     

1. Ambiti di utilizzo

Un impianto di comunicazione amplificata trova impiego in molti ambienti. In senso generale, anche un semplice sistema di annunci pubblici è un tipo di intercom. Si pensi alla diffusione sono di centri commerciali, grandi magazzini e supermercati. Tuttavia, un intercom vero e proprio consente la comunicazione bidirezionale.

                                     

1.1. Ambiti di utilizzo Usi civili

Applicazioni che richiedono la presenza di molti operatori impiegano sistemi di intercomunicazione, per esempio il Controllo del traffico aereo le sale controllo di centrali nucleari.

                                     

1.2. Ambiti di utilizzo Centri di produzione televisiva

Limpiego in un centro di produzione televisivo rappresenta uno degli ambiti di utilizzo più specifici dellintercom. La progettazione di questo sistema può influenzare notevolmente la stessa qualità del lavoro svolto.

Allinterno di una singola regia, fissa o mobile, l intercom connette tutte le postazioni di lavoro, consente a tutti gli operatori di interagire con il regista. Spesso, lintercom permette anche linstradamento di comunicazioni sul segnale di ritorno audio e verso attori o presentatori.

Nellambito di un centro di produzione, limpianto intercom può diventare molto complesso, dovendo permettere la comunicazione diretta ossia non di tipo telefonico tra più sale, tra piani diversi delledificio e anche tra sedi diverse, magari in più città, della stessa stazione. Inoltre, lintercom va programmato per comunicare con le diverse regie esterne necessarie alla realizzazione del prodotto televisivo, se ve ne fossero.



                                     

2.1. Aspetti tecnici Il concetto di intercom a canali

Lintercom a canali è concepito in base alla suddivisione degli utenti in diversi canali di comunicazione. Come astrazione, è paragonabili a una chat IRC, dove un messaggio in un canale è visibile da tutti gli utenti di quel canale. Allo stesso modo, chi parla su un canale ogni singolo canale è chiamato anche party-line parla con tutti gli utenti di quel canale, e si pone in ascolto su di essi. Due canali diversi non possono comunicare tra di loro.

Come esempio pratico, il regista di una trasmissione televisiva può parlare con gli operatori di ripresa sul canale A e con lassistente di studio sul canale B, gli operatori e lassistente non potranno parlarsi a vicenda.

                                     

2.2. Aspetti tecnici Il concetto di intercom punto-punto

Lintercom punto-punto prevede una serie di postazioni indipendenti, interconnesse tra di loro di volta in volta in base alle preferenze delloperatore. Tornando allesempio di cui sopra, per esempio, tutte le postazioni che sono configurate come in grado di aprire una comunicazione con gli operatori di ripresa possono farlo in qualunque momento: il lato ricevente potrà interagire con tutte queste postazioni. Lassistente di studio è un punto differente, ma non un canale differente, e quindi potrà a sua volta comunicare con gli operatori, se necessario se la sua postazione è configurata per farlo.

In pratica, lintercom punto-punto permette a ogni postazione di interagire in un canale separato con ogni altra postazione, cosa molto utile nelle produzioni televisive complesse.

Lintercom punto-punto prevede una distinzione delle postazioni in base al loro tipo, per esempio:

  • Interfacce audio: il segnale audio in uscita dallintercom viene gestito come se fosse un normale segnale audio, in grado di pilotare cuffie, auricolari e impianti di diffusione.
  • Party-line: postazioni più semplici, connesse tramite una linea audio bilanciata a 2 fili, trattate come se fossero sezioni di intercom a canali.
  • Push-to-talk: il segnale dellintercom, quando attivato verso questa destinazione, provvede ad azionare un relè che abilita un dispositivo in trasmissione. Si usa per esempio per ricetrasmittenti.
  • ibridi: permettono di interfacciare lintercom a una linea telefonica commutata. Questo permette di usare una linea telefonica per connettere due intercom lontani oppure per dialogare con un telefono.
  • Stazioni: sono pannelli a cui sono assegnabili alcune delle postazioni previste.
                                     

2.3. Aspetti tecnici Interfacce ausiliare

Lintercom è spesso integrato con laudio. In uno studio televisivo, per esempio, i segnali provenienti dallintercom vengono spesso sovrapposti ai ritorni audio. Inoltre, luscita audio dello studio entra nellintercom e può essere ascoltata da chi lo usa, con un volume regolabile a parte.

                                     

3. Intercom a due e quattro fili

Come concetto, l intercom è molto simile a un sistema di telefonia. Per questo in origine si è sviluppato attorno ad un tipo di cablaggio a 2 fili, in cui la stessa linea bilanciata è utilizzata sia per trasmettere che per ricevere. Questo tipo di connessione è molto semplice da gestire e permette cablaggi economici, a fronte di potenziali interferenze e di una qualità peggiore dellaudio.

Il cablaggio a 4 fili, per contro, utilizza due linee bilanciate per ogni connessione, ognuna delle quali è monodirezionali. Questo permette una qualità migliore ed una separazione ottimale delle due comunicazioni.

                                     

4. Tipi di cablaggio

La maggior parte degli intercom a canali usano le stesse connessioni in uso per i segnali audio, con linea bilanciata e connettore XLR tripolare. La linea di schermatura viene usata da alcuni modelli per fornire alimentazione alle stazioni remote.

Gli intercom a punti sono invece di solito del tipo a 4 fili, e a seconda del costruttore impiegano cavi ISDN, cavi ethernet o anche cavi coassiali a 75 Ω per interconnettere i pannelli; sono anche usati dei semplici cavi multipolari. Si noti che luso di un certo cablaggio non comporta però lautomatica adesione a uno degli standard che solitamente lo impiegano. Se è possibile utilizzare più di un tipo di cavo, la scelta di questa dipende da considerazioni relative alla distanza, alle problematiche di messa in posa e alla possibile integrazione con un cablaggio già esistente.

Gli intercom più moderni implementano un protocollo VoIP per laudio, anziché la connessione fisica.

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →