Топ-100
Indietro

ⓘ Filippo IV di Francia



Filippo IV di Francia
                                     

ⓘ Filippo IV di Francia

Filippo IV di Francia detto il Bello, in francese Philippe le Bel, fu re di Francia dal 1285 alla sua morte.

                                     

1. Biografia

Membro della dinastia dei Capetingi, Filippo nacque nel palazzo di Fontainebleau, figlio secondogenito del re Filippo III e Isabella dAragona. Filippo fu soprannominato "il Bello" per il suo aspetto.

                                     

1.1. Biografia Giovinezza e matrimonio

Filippo nacque poco tempo prima che il padre Filippo partisse per lottava crociata, assieme al re suo padre Luigi IX di Francia. Quando Filippo aveva due anni, suo padre divenne re. Tuttavia, il giovane rimase nellombra per vari anni, a causa del fratello maggiore Luigi, che doveva diventare re. Tuttavia, questultimo fu trovato morto. La colpa fu dato ad uno dei tutori dello stesso piccolo Filippo, Pierre de la Broce. Pertanto, Filippo il Bello fu nominato dal padre suo successore.

Filippo sposò Giovanna di Navarra il 16 agosto 1284, unione molto importante in ambito territoriale, dato che questultima regnava su Champagne e Brie, regioni adiacenti allÎle-de-France che si unificarono al regno di Filippo con il risultato di un vasto regno. Durante la vita di sua moglie e dei loro tre figli, queste terre entrarono a tal punto nellintreccio degli affari reali, che alla morte di Giovanna, non essendo Filippo suo erede, furono scambiate da questultimo con la titolare di diritto, Giovanna II, per delle terre della Normandia. Il regno di Navarra, situato nei Pirenei, non era così importante in quei tempi, e rimase unito dal 1284 al 1329, quando si separò nuovamente.

Nel 1285, assieme al fratello minore Carlo, Filippo accompagnò il padre nella sua guerra contro Pietro III di Aragona. Dopo aver attraversato il Rossiglione, contea a sud della Francia, il principe conquistò la città di Girona. Tuttavia, a causa di unepidemia di dissenteria, la famiglia reale dovette abbandonare la città. Tuttavia, il re Filippo III nella fuga si ammalò, e morì l8 ottobre del 1285 a Perpignan: Filippo diventò re con il nome di Filippo IV.

                                     

1.2. Biografia Filippo e lo Stato

Nella prima parte del suo regno, Filippo fu intento in gran parte della sua vita ad unopera di consolidamento e rafforzamento della monarchia, che lo portò ad instaurare un sistema burocratico professionale e legalizzato. Il suo contributo verso la modernizzazione dello Stato indipendente fu importantissimo, segnando letà di passaggio da una monarchia incentrata sulla figura del re che poteva in ogni momento collassare in caso di incompetenza di questultimo ad una monarchia burocratica.

                                     

1.3. Biografia La guerra di Fiandra

A causa della promessa di nozze tra il principe di Galles Edoardo, e Filippa, figlia del conte di Fiandra, Guido di Dampierre che avrebbe portato un rafforzamento dellalleanza tra il re Edoardo I e il conte di Fiandra. Filippo nel 1297, preoccupato di essere schiacciato tra la morsa dei due stati, decise di arrestare Filippa e di invadere la contea di Fiandra. A causa delle pesanti tasse imposte dal governatore francese di Bruges la città si ribellò massacro di Bruges. Alla rivolta della città fiamminga seguì una guerra tra I due stati guerra di Fiandra che, con alterne vicende, terminò nel 1305 con la sconfitta dei fiamminghi. Allora Roberto III, figlio e successore di Guido di Dampierre, dovette sotttoscrivere il trattato di Athis-sur-Orge, che prevedeva la consegna al regno di Francia di importanti città della contea, tra le quali Lilla, e il pagamento di forti risarcimenti di guerra.

                                     

1.4. Biografia Filippo contro la Chiesa

Filippo il Bello è passato alla storia soprattutto per i suoi attriti fortissimi con la Chiesa cattolica che hanno segnato la svolta di un periodo storico importantissimo. Impose una tassa anche al clero e si dichiarò unico vicario di Cristo in Francia, cioè Papa sul territorio di Francia: questo comportò limmediata reazione della Chiesa, che già nutriva ostilità verso Filippo e la sua condotta morale, e di papa Bonifacio VIII, il quale ordinò limmediata revoca delle imposte.

Filippo, però, si oppose con molta risolutezza, non curandosi della scomunica che gli venne inflitta successivamente e delle dure bolle emanate dal pontefice, tra le quali la Ausculta fili e Unam Sanctam Ecclesiam, ed anzi chiese un processo per invalidare lelezione di Bonifacio da molti paventata come irregolare, soprattutto dopo labbandono di papa Celestino V e per condannarlo come eretico. Cercò anche di far revocare l Unam Sanctam. Non ottenendo risultati, Filippo convocò gli Stati Generali francesi sottoponendo il quesito se il papa avesse la facoltà di immettersi nelle questioni nazionali, e ottenne un no unanime anche dal clero, potendo così proclamare lindipendenza del potere politico da quello spirituale: decise perciò di mortificare il pontefice e il pontificato, spedendo unarmata capeggiata da Giacomo Sciarra Colonna acerrimo nemico del Papa che occupò il palazzo del Papa a Roma e poi ad Anagni, residenza di Bonifacio, dando atto alla leggenda dello Schiaffo di Anagni.

Filippo il Bello intentò un processo contro Bonifacio VIII otto mesi prima della morte del pontefice; fra le molte accuse, eclatanti furono quelle relative a pratiche magiche cui Benedetto Caetani sarebbe ricorso prima e durante il pontificato. Lelezione di papa Clemente V, venti mesi dopo la morte di Bonifacio VIII, avvenne con un forte condizionamento da parte del sovrano francese: con questo pontefice iniziò la "cattività avignonese", ovvero il trasferimento della sede papale da Roma ad Avignone: il papa perse gran parte della sua autorità, divenendo strumento passivo della corona di Francia, tanto da essere definito da taluni "cappellano del Re di Francia".

Filippo riuscì ad ottenere la revoca parziale della bolla Unam Sanctam e listituzione di un processo postumo a Bonifacio VIII mai portato a termine.



                                     

1.5. Biografia Persecuzione degli ebrei

Filippo il Bello espropriò gli ebrei dei loro beni e li espulse da Melun e dalla Francia nel 1306, per finanziare diversi progetti, anche bellici, per mezzo di vari editti per la vendita allasta di tutte le proprietà ebraiche, le quali dovevano essere "vendute per sempre al miglior offerente". Lasta di Rouen stabilì che "case, giardini, cimiteri, terre, beni, possedimenti e ogni sorta di proprietà fondiaria, posseduta dagli Ebrei di Rouen nella città e nei dintorni" dovevano essere messi allasta in blocco. Leditto stabiliva che le tasse dasta e i titoli di locazione su appezzamenti di particolare prestigio dovevano essere diretti alle casse del re.

                                     

1.6. Biografia Persecuzione dei Templari

Filippo il Bello, indebitato per ingenti somme con lOrdine dei cavalieri templari, su consiglio del giurista Guglielmo di Nogaret e del ministro delle finanze, Enguerrand de Marigny, decise la soppressione dellordine e il massacro di migliaia di monaci cavalieri. Lordine di cavalieri religiosi, ricchissimo e potentissimo, aveva prestato a Filippo il Bello ingenti somme e, per non restituirle, Filippo il Bello organizzò un complotto, con una serie di accuse infamanti, false, travisate ed estorte con la tortura, per mezzo del grande inquisitore Guglielmo Imbert. Tramite unulteriore convocazione degli Stati Generali nel 1308, decise la condanna a morte al rogo di Jacques de Molay, Gran maestro dellordine religioso cavalleresco.

Clemente V su pressione del re, nel Concilio di Vienne, nel 1312, soppresse lordine dei Templari. Filippo IV sottrasse il danaro, defraudò vaste proprietà terriere e fortezze di proprietà dellordine, cioè della Chiesa, mai restituite.



                                     

1.7. Biografia Ultimi anni e morte

Nel 1313 morì Enrico VII, Imperatore del Sacro Romano Impero. Filippo propose la candidatura del figlio omonimo quale Imperatore, ma la richiesta fu respinta. Nel 1314 Filippo scoprì che due delle 3 mogli dei suoi figli, Margherita di Borgogna e Bianca di Borgogna, stavano tradendo i rispettivi mariti. Pertanto, Filippo le fece incarcerare.

Nellagosto del 1314, il re morì nel corso di una battuta di caccia colpito da ictus cerebrale, cadde dal suo cavallo e non si riprese e fu seppellito nella basilica di Saint-Denis dovè conservato tuttoggi un suo sarcofago. Secondo la leggenda, con la sua morte avrebbe trovato compimento la maledizione del gran maestro dellOrdine dei Templari Jacques de Molay, il quale predisse la morte del Papa e del re di Francia entro lanno. Gli succedette il figlio Luigi X di Francia, detto lAttaccabrighe.

                                     

2. Discendenza

Da Giovanna di Navarra Filippo ebbe sette figli:

  • Roberto 1297-1308, fidanzato nel 1306 con Costanza dAragona, figlia del re di Sicilia, Federico III
  • Isabella 1292 - 1358 sposò il re dInghilterra Edoardo II.
  • Luigi X - 1289 - 1316, re di Francia
  • Carlo IV - 1294 - 1328 re di Francia
  • Margherita 1288-1300, fidanzata, nel 1294, con lerede al trono di Castiglia, Ferdinando 1285-1312
  • Filippo V - 1291 - 1322 re di Francia
  • Bianca 1290-1294

Tutti i figli maschi che raggiunsero letà adulta divennero re di Francia mentre la figlia Isabella divenne regina dInghilterra, in quanto andata sposa ad Edoardo II dInghilterra.

Fu re di Navarra, con il titolo di Filippo I, grazie al matrimonio con Giovanna I, regina di Navarra. Il titolo fu suo da quando la sposò nel 1284 fino alla morte di Giovanna nel 1305: infatti, dopo la morte della regina il titolo di re di Navarra passò direttamente al figlio primogenito Luigi lAttaccabrighe.

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →