Топ-100
Indietro

ⓘ Otello Toso



Otello Toso
                                     

ⓘ Otello Toso

Appena ventenne decide di trasferirsi a Roma per intraprendere la carriera dattore, dove ha lopportunità di iscriversi al primo corso di recitazione del Centro Sperimentale di Cinematografia. Al suo fianco ci sono Clara Calamai, Andrea Checchi, Elli Parvo, Alida Valli e i due futuri registi Pietro Germi e Luigi Zampa. Lì conosce anche Pierina Paci che sposerà nel 1942.

Partecipa al colossal risorgimentale 1860, voluto dal suo maestro Alessandro Blasetti per interpretare un garibaldino veneto, con una paga di 50 lire al giorno. A partire dal 1939, anno in cui consegue il diploma, figura in una serie di film in cui viene utilizzato soprattutto come seduttore beffardo e sornione.

Lavora con i più importanti registi dellepoca, Amleto Palermi, Mario Bonnard, Mario Camerini, Giacomo Gentilomo e ovviamente Blasetti. Tra le sue interpretazioni più significative in questi anni ci sono quelle in Ridi, pagliaccio! di Camillo Mastrocinque, Inviati speciali di Romolo Marcellini, Due lettere anonime di Mario Camerini.

Nel 1955, diretto dallo spagnolo Juan Antonio Bardem, recita al fianco di Lucia Bosè in Gli egoisti, da alcuni ritenuta la sua prova più intensa e rigorosa.

A teatro lavora con la compagnia Ricci-Magni in La morte civile di Paolo Giacometti e in Antonio e Cleopatra con la compagnia di Franco Enriquez. Attore di solida impostazione tecnica, dotato di una presenza scenica non comune, con lavvento della televisione Toso si dedica agli sceneggiati, partecipando con costanza e dedizione a quella grande stagione della nostra recente storia culturale. Lavora con Anton Giulio Majano in Ricordo la mamma, Caleidoscopio, Adunanza di condominio e Una tragedia americana, con Fino per Il poverello in cui interpreta Bernardone, il padre di Santa Chiara e I polli di Enrico IV, con Gilberto Tofano in Viaggio a Bruxelles, François Villon e Cagliostro, con Edmo Fenoglio in I Giacobini Le anime morte da Gogol. Compare anche in Giallo club. Invito al poliziesco e Ritorna il tenente Sheridan del 1963 accanto ad Ubaldo Lay.

Dotato di una voce intensa e virile svolge anche lattività di doppiatore dando la voce, fra gli altri, a Robert Ryan in Stasera ho vinto anchio.

La sua ultima apparizione è in Larcas di Giacomo Colli, produzione televisiva trasmessa dopo lincidente automobilistico - avvenuto a Curtarolo, nei pressi di Padova - che gli è costata la vita.

La figlia Silvia Toso ha curato e condotto per anni trasmissioni radiofoniche Rai, tra cui Hollywood party su Radiotre.

                                     

1. Filmografia

  • Soltanto un bacio, regia di Giorgio Simonelli 1942
  • Verginità, regia di Leonardo De Mitri 1951
  • Le signorine della villa accanto, regia di Gian Paolo Rosmino 1942
  • Er fattaccio, regia di Riccardo Moschino 1952
  • Alina, regia di Giorgio Pàstina 1950
  • Le due orfanelle, regia di Carmine Gallone 1942
  • Lacrime damore, regia di Pino Mercanti 1954
  • Malacarne, regia di Pino Mercanti 1946
  • Inferno giallo, regia di Géza von Radványi 1942
  • Io, suo padre, regia di Mario Bonnard 1939
  • Nebbie sul mare, regia di Marcello Pagliero 1944
  • Il ponte dei sospiri, regia di Mario Bonnard 1940
  • La sua strada, regia di Mario Costa 1946
  • Due lettere anonime, regia di Mario Camerini 1946
  • Bertoldo, Bertoldini e Cacasenno, regia di Mario Amendola e Ruggero Maccari 1954
  • Ultima giovinezza, regia di Jean Musso 1939
  • La colpa di una madre, regia di Carlo Duse 1952
  • I pirati della Malesia, regia di Enrico Guazzoni 1941
  • Il canale degli angeli, regia di Francesco Pasinetti 1934
  • I dieci comandamenti, regia di Giorgio Walter Chili 1945
  • Il peccato degli anni verdi, regia di Leopoldo Trieste 1960
  • Tormento damore, regia di Claudio Gora 1956
  • La vendetta di una pazza, regia di Pino Mercanti 1951
  • Desiderio e sole, regia di Giorgio Pàstina 1954
  • Cavalcata deroi, regia di Mario Costa 1950
  • Santo disonore, regia di Guido Brignone 1950
  • Fuga nella tempesta, regia di Ignazio Ferronetti 1948
  • Pulcinella cetrulo dAcerra, regia di Alberto Attanasio 1961
  • La peccatrice del deserto, regia di Steve Sekely e Gianni Vernuccio 1959
  • Il conte di Matera, regia di Luigi Capuano 1957
  • Faddija - La legge della vendetta, regia di Roberto Bianchi Montero 1950
  • Carcerato, regia di Armando Grottini 1951
  • La granduchessa si diverte, regia di Giacomo Gentilomo 1940
  • Onore e sangue, regia di Luigi Capuano 1957
  • 1860, regia di Alessandro Blasetti 1934
  • La scogliera del peccato, regia di Roberto Bianchi Montero 1950
  • I cavalieri dalle maschere nere, regia di Pino Mercanti 1948
  • Rimorso, regia di Armando Grottini 1952
  • Ridi pagliaccio, regia di Camillo Mastrocinque 1941
  • Fuoco nero, regia di Silvio Siano 1951
  • Lultima nemica, regia di Umberto Barbaro 1938
  • Il corriere di ferro, regia di Franco Zavatta 1947
  • Piscatore e Pusilleco, regia di Giorgio Capitani 1954
  • La trovatella di Milano, regia di Giorgio Capitani 1956
  • Crispino e la comare, regia di Vincenzo Sorelli 1938
  • Ricordo la mamma, regia di Anton Giulio Majano 1957
  • Inviati speciali, regia di Romolo Marcellini 1943
  • Una donna prega, regia di Anton Giulio Majano 1953
  • Vietato ai minorenni, regia di Mario Massa 1944
  • Amaramente, regia di Luigi Capuano 1956
  • Inventiamo lamore, regia di Camillo Mastrocinque 1938
  • Gli egoisti, regia di Juan Antonio Bardem 1955
  • Ettore Fieramosca, regia di Alessandro Blasetti 1938
  • I pianeti contro di noi, regia di Romano Ferrara 1962
  • Il cavaliere dalla spada nera, regia di László Kish 1955
  • Lettera napoletana, regia di Giorgio Pàstina 1954
  • Vanità, regia di Giorgio Pàstina 1946
  • Follie del secolo, regia di Amleto Palermi 1939
  • Tentazione, regia di Hans Hinrich e Aldo Frosi 1942
  • Giuseppe Verdi, regia di Carmine Gallone 1938
  • La voce del sangue, regia di Pino Mercanti 1952
  • Gli innocenti pagano, regia di Luigi Capuano 1951
  • Il principe ribelle, regia di Pino Mercanti 1949
  • La donna del peccato, regia di Harry Hasso 1942
                                     

2. Sceneggiati televisivi RAI

  • I Giacobini, regia di Edmo Fenoglio, trasmessa nel marzo 1962.
  • Una tragedia americana di Theodore Dreiser, regia di Anton Giulio Majano, sceneggiato in 7 puntate trasmesso dall11 novembre al 23 dicembre 1962.
  • Lisola del tesoro di Robert Louis Stevenson, regia di Anton Giulio Majano, 1959.
  • Ritorna il tenente Sheridan, regia di Mario Landi, trasmessa nellottobre 1963.
                                     

3. Prosa televisiva RAI

  • La slitta doro di Leonid M. Leonov, regia di Silverio Blasi, trasmessa il 27 maggio 1963.
  • La pelliccia di castoro, regia di Claudio Fino, trasmessa il 3 giugno 1966.
  • Bilancio di una vita, regia di Enrico Colosimo, trasmessa il 20 maggio 1963.
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →