Топ-100
Indietro

ⓘ Categoria:Concetti religiosi




                                               

Adorazione

Per adorazione si intende solitamente, in ambito religioso, latto di pregare, magnificare, lodare, omaggiare, esprimere devozione nei confronti di unentità soprannaturale e trascendente, solitamente una divinità. Rappresenta il "cuore" di qualsiasi culto, trattandosi di un elemento fondamentale comune a tutte le religioni del mondo. Ladorazione religiosa può essere eseguita individualmente, oppure in gruppi informali, oppure allinterno di strutture organizzate aventi un preciso luogo di adorazione. Nella liturgia cattolica, la parola "adorazione" è riservata esclusivamente al Dio Uno e Tri ...

                                               

Amor di Dio

Nel Deuteronomio, subito dopo aver ricevuto i Dieci comandamenti, il popolo ebraico dIsraele è esortato ad amare Dio con tutto se stesso: "Ascolta, Israele: il Signore è il nostro Dio, il Signore è Uno. amerai il Signore tuo Dio con tutto il cuore, con tutta lanima e con tutte le forze/facoltà". Dio per primo "ama/riscatta" il suo "gregge": Isaia afferma che lamore di Dio è "eterno" e lo paragona a quello di una madre per il proprio "figlio", con la differenza che, se pure esistono alcune madri che dimenticano i loro, Dio non lo farà mai:

                                               

Anatema

Lespressione anatema ha assunto nei secoli e nelle varie culture significati differenti: da offerta rivolta a una divinità, a una situazione di esclusione e a una sorta di maledizione.

                                               

Apostasia

L apostasìa è labbandono formale e volontario della propria religione. Allapostasia può seguire sia ladesione a unaltra religione sia una scelta areligiosa. In senso stretto, il termine è riferito alla rinuncia e alla critica della propria precedente religione. Una vecchia e più ristretta definizione di questo termine si riferiva ai cristiani battezzati che abbandonavano la loro fede. Molte religioni considerano lapostasia un vizio, una degenerazione della virtù della pietà, nel senso che, quando viene a mancare la pietà, lapostasia ne è la conseguenza; spesso, lapostata viene fatto bersag ...

                                               

Apoteosi

Apoteosi o deificazione significa "divinizzazione" o, più in generale, "glorificazione", di solito intesa a un livello divino o semi-divino. I termini sono usati più comunemente per indicare quel processo in uso nella Roma antica, nel quale un Imperatore veniva riconosciuto come divinità, solitamente dopo la morte. Luso è poi passato a indicare una tipica raffigurazione artistica della gloria.

                                               

Ascetismo

Il termine ascetismo deriva da "ascesi" una parola che in origine significava esercizio, allenamento di un atleta per il superamento di una prova. Lascetismo viene riferito inizialmente al Cristianesimo, ma si ritrova nella storia delle religioni come un fenomeno attinente a diverse culture. Le pratiche ascetiche si propongono di conseguire una condizione di vita che, diversamente da quella ordinaria, realizzi superiori valori religiosi. Lascesi comporta nelluso prevalente una svalutazione della corporeità, realizzata tramite sacrifici, rinunce e mortificazioni della carne, al fine di ragg ...

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...