Топ-100
Indietro

ⓘ Categoria:Simboli religiosi




                                               

Albero del Mondo

L Albero del Mondo è un elemento ricorrente in numerose religioni e mitologie, in particolare nelle religioni indoeuropee. Lalbero del mondo viene rappresentato come un albero di dimensioni colossali che sostiene i cieli e li collega, attraverso rami e radici, con la terra e il sottosuolo. Possiede una forte correlazione con lAlbero della vita.

                                               

Albero di Tule

L albero di Tule è tra i più grandi alberi monumentali esistenti al mondo. È una conifera della famiglia delle Cupressacee, un semi-sempreverde della specie Taxodium mucronatum dalletà molto incerta, che si aggirerebbe attorno ai 1 500 anni. Vive in Messico, approssimativamente a 12 km a sud di Oaxaca, capitale dellomonimo Stato, nel campo adiacente alla chiesa di Santa Maria del Tule.

                                               

Ankh

L ankh, è un antico e sacro simbolo egizio che essenzialmente simboleggia la vita. Gli dèi sono spesso raffigurati con un ankh in mano, o portato al gomito, oppure sul petto. In funzione di geroglifico lankh, oltre che significare "vita", assume diverse sfumature, in base al contesto in cui è inserito, sebbene sempre con caratteri mistici e religiosi.

                                               

Arewaxač

L arewaxač o arevakhach è un simbolo della cultura armena. Conosciuto come haveržutyan haykakan nšan è raffigurato su khachkar e sulle pareti di chiese. Originariamente simbolo dellidentità nazionale degli Armeni, è stato ripreso dalla religione neopagana detta Hetanesimo, oltre che dal Partito Repubblicano dArmenia. Il simbolo è stato introdotto nella versione 7.0 di Unicode, allinterno del blocco Armenian.

                                               

Bagua

Il bagua o pakua è un simbolo i cui significati si riscontrano in vari campi della millenaria cultura cinese: dal Taoismo, alle tecniche Feng shui, alle arti marziali. Ba significa otto, gua significa numero. Il significato di bagua è dunque otto numeri. È generalmente rappresentato con un Taijitu centrale, contornato da otto trigrammi dellI Ching, allineati ciascuno ad un punto cardinale, formando un perfetto ottagono. Le linee che costituiscono i trigrammi sono distinguibili in due tipi: Linee spezzate: rappresentanti la polarità negativa, Yin. Linee intere: rappresentanti la polarità po ...

                                               

Corno (simbolo)

Fin dalla preistoria, il corno appare associato alla divinità, sia come raffigurazione, sia come offerta sacra. I più antichi esempi si trovano nei villaggi palafitticoli della Svizzera e nel villaggio neolitico di Lengyel in Ungheria, graffiti sui dolmen della Bretagna come per esempio il Dolmen de Mané-Kerioned nel Morbihan, nelle Incisioni rupestri della Valcamonica e del Monte Bego. Tale simbolismo si trova anche al di fuori dellEuropa: in Egitto le corna di capra indicano valore e dignità, le corna della corona del faraone sono il simbolo del dio Khnum, la dea Hathor è fornita di corn ...

                                               

Cosmogramma

Un cosmogramma è una figura geometrica piana che raffigura una cosmologia. Alcune di queste figure furono create a scopo meditativo. I cosmogrammi più famosi sono quelli Mandala della cultura buddista, ad ogni modo simili diagrammi erano anche usati in occidente durante il medioevo. La maggior parte dei cosmogrammi sono costituiti da un cerchio e un quadrato o un cerchio e una croce: il cerchio di solito rappresenta luniverso o lunità, mentre il quadrato o la croce può rappresentare la Terra le quattro direzioni. Il centro può rappresentare lindividuo.

                                               

Croce solare

La croce solare è un importante simbolo, che rappresenta la forma di una ruota di carro, presente in molte culture a partire dallEtà del bronzo. La croce solare è utilizzata nelle prime scritture utilizzate da Sumeri, Egizi, Ittiti, Cretesi, Greci, Etruschi e Romani.

                                               

Dharmacakra

Il termine sanscrito Dharmacakra è il simbolo della religione buddhista. Nel momento in cui, nel Parco delle Gazzelle a Isipatana anche Sārnāth vicino a Vārānasī Benares, India, il Buddha Śākyamuni rivela ai suoi primi discepoli le Quattro nobili verità san. catvāri-ārya-satyāni, pāli cattāri ariya-saccāni, secondo la tradizione buddhista egli mette in moto la Ruota del Dharma o dharmacakra. Questa "ruota" è, nella precedente iconografia indiana, unarma sacra, segnatamente di Indra. Questa arma è messa in moto lanciata dal Buddha Śākyamuni per colpire gli ostacoli, gli errori, gli attaccam ...

                                               

Disco solare alato

Nel Vicino Oriente antico, il sole alato è un simbolo associato con la divinità, la regalità e il potere. Il simbolo è stato anche trovato nei documenti di antiche culture in varie regioni del Sud America, come pure in Australia.

                                               

Faravahar

Il faravahar è uno dei simboli più noti dello zoroastrismo, la religione di Stato degli antichi Imperi persiani. In Iran, lodierna Persia, lo zoroastrismo non è più la religione ufficiale di stato, tuttavia il faravahar rappresenta un simbolo che riflette sia laspetto antico che moderno della regione.

                                               

Gankyil

Il Ganyil, la Ruota della Gioia, è un simbolo nel Buddhismo Tibetano, particolarmente usato nella tradizione Nyingmapa e negli insegnamenti Dzogchen. Il significato della rappresentazione è fluido e può variare in base ai vari insegnamenti: nello Dzogchen rappresenta la Grande Perfezione in cui si uniscono la Base, il Percorso e il Frutto. Tra i vari significati può indicare la vittoria sui tre veleni, i Tre Corpi di Buddha o i Tre gioielli. Spesso viene utilizzato per rappresentare il simbolo del "Gioiello che esaudisce i desideri", uno dei sette attributi del cakravartin o viene posto al ...

                                               

Labrys

Il simbolismo della labrys si riscontra fin dalla media età del bronzo nellarte e nella mitologia cretese, tracia, nuragica, greca e bizantina. La labrys compare anche nel simbolismo religioso e mitologico africano. Al contrario di quello che si possa credere, le raffigurazioni nella moderna arte "vichinga" di asce bipenni sono puramente frutto di fantasia, i guerrieri norreni e gli abitanti della Scandinavia non usarono mai tali armi. Visto il suo significato religioso si è teso a considerare le labrys trovate in contesti archeologici delletà del bronzo soprattutto nellEgeo come armi sacr ...

                                               

Menorah

La Menorah è una lampada ad olio a sette bracci che nellantichità veniva accesa allinterno del Tempio di Gerusalemme attraverso la combustione di olio consacrato. Il progetto originale, la forma, le misure, i materiali le altre specifiche tecniche si trovano per la prima volta nella Torah, nel libro dellEsodo, in corrispondenza delle regole inerenti al tabernacolo. Le stesse regole adottate poi per il Santuario di Gerusalemme.

                                               

Mezzaluna e stella

La mezzaluna e stella è il simbolo da un certo momento storico in poi internazionalmente riconosciuto per la fede musulmana. Il simbolo è presente su alcune bandiere di Stati musulmani.

                                               

Pentacolo

Il pentacolo è un simbolo magico, consistente in una stella a cinque punte generalmente inscritta in un cerchio. In italiano il termine indica un qualsiasi amuleto appeso al collo, con probabili origini confluenti con "pendere". Letimologia del termine è oscura, ma la costruzione e significato suggeriscono una derivazione dal prefisso Greco penta-, combinato con il suffisso Latino -culum. costruzione non del tutto estranea al Latino Medioevale o ancora dal francese medio dalla parola "pendacol"/"pentacol", un gioiello o ornamento appeso attorno al collo, in armonia con il significato italiano.

                                               

Rosa (simbolo)

Nellimmaginario collettivo, la rosa è stata associata a significati e simboli molto vari e complessi, secondo lepoca e il luogo di riferimento, legate anche al colore assunto di volta in volta dal fiore. In particolare, può rappresentare in modo ambivalente tanto lamore passionale quanto la purezza e la verginità, lelevazione spirituale e la vanità, il segreto, la bellezza, la sensualità, la decadenza.

                                               

Rub al-Hizb

Il Rubʿ al-Hizb è un diffuso simbolo islamico. La croce ad otto punte, in realtà creata dalla sovrapposizione di due quadrati ruotati di 45 gradi fra loro, era usata a Tartesso, antica civiltà della Spagna meridionale, da cui, con gli otto secoli di dominio di dinastie islamiche sulla regione, sarebbe stata importata nella cultura islamica. Lo stesso simbolo nella religione ebraica prende il nome di Sigillo di Melchisedec ne troviamo una rappresentazione nella Basilica di San Vitale a Ravenna la quale, a riprova dellimportanza del simbolo, ha pianta ottagonale. Lo stesso simbolo ritorna ne ...

                                               

Sema-tauy

Il Sema-tauy è un simbolo dellAntico Egitto composto dallintreccio di due piante legate ad un segno che rappresenta la trachea le arterie. Le piante sono il fiore di loto e il papiro. Il simbolo allude chiaramente al concetto di unione dei due Egitto sotto uno stesso potere: nella statuaria regale, esso era posto su uno dei lati del trono cubico del sovrano, come ad esempio nulla statua in diorite raffigurante Chefren protetto da Horo. Talvolta esso era impresso su di un amuleto posto sulla salma del defunto, a significare leterna integrità del corpo anche dopo la morte. Potevano anche ess ...

                                               

Shatkona

La Shatkona è un simbolo induista che rappresenta lunione tra lelemento maschile e femminile. Più nello specifico rappresenta Purusha e Prakriti. Spesso è rappresentata come Shiva / Shakti. La Shatkona è un esagramma ed è associato al figlio di Siva-Sakthi, il dio Sūrya. Stilisticamente, è identico al simbolo ebraico della Stella di Davide e al Giapponese Kagome crest.

                                               

Simbolismo numerico

Già il numero in quanto tale è un simbolo che indica una quantità. In questa accezione si possono consultare le voci: numero e storia dei numeri. Con Simbolismo numerico si intende quando la mente umana usa il concetto di numero per indicare unaltra realtà. Storicamente, accanto allo sviluppo del concetto di numero, emerse pure una certa riflessione sul numero in quanto simbolo: 1 il principio, lindivisibile., 2 la coppia., 3 la perfezione, la stabilità., 4 i punti cardinali e dunque il cosmo., 7, il 12 il numero delle lunazioni complete entro un anno solare, ecc. Alcuni di questi signific ...

                                               

Simbolo di Tanit

Il simbolo è stato oggetto di varie rappresentazioni per le quali possiamo notare delle costanti: un triangolo, una forma lineare con a volte i due rami sollevati e un disco nella parte superiore. Le prime rappresentazioni del segno furono riportate su stele scoperte sul sito di Cartagine dallinizio del XIX secolo. Gli scavi archeologici hanno successivamente evidenziato delle rappresentazioni su altri supporti come mosaici o persino ceramiche. Gli scavi dei tofet di Cartagine, Sousse e Motyé hanno messo in luce una diffusione particolarmente importante del simbolo nel bacino occidentale d ...

                                               

Stella di David

La stella di David, o meglio lo scudo di David, o anche sigillo di Salomone, è la stella a sei punte che, insieme alla Menorah, rappresenta la civiltà e la religiosità ebraica. Diventata simbolo del sionismo fin dal primo congresso di Basilea 1895, è presente nella bandiera dello Stato di Israele insieme alle fasce blu del Talled a partire dal 1946, quando la bandiera sionista diviene quella ufficiale dello Stato di Israele. La "stella a sei punte" è anche un simbolo molto diffuso nella cabala esoterica e nelloccultismo più in generale. Con differenti colori e motivi nella parte centrale, ...

                                               

Stendardo nero

Lo Stendardo nero o Bandiera nera è una delle bandiere sventolate da Maometto nella tradizione islamica. Venne storicamente utilizzato da Abu Muslim nella rivolta da lui capeggiata che portò alla rivoluzione abbaside pro sciiti del 747 ed è quindi associato al califfato abbaside in particolare. Lo stendardo nero viene considerato anche un simbolo dellescatologia islamica Lo stendardo nero è stato utilizzato in pari misura nel contemporaneo Islamismo jihādismo sin dai tardi anni 1990.

                                               

Svastica

La svastica è un antico simbolo religioso originario delle culture dellEurasia, specialmente quelle di matrice indoeuropea. Rimane un simbolo largamente utilizzato nelle religioni dellIndia e della Cina, nonché nello sciamanesimo della Mongolia e della Siberia, e in vari nuovi movimenti religiosi. Il termine italiano ha origine direttamente dal sostantivo maschile sanscrito svastika, che, tra gli altri significati, indica, appunto, in quella lingua il disegno di una croce greca con i bracci piegati ad angolo retto in senso orario. Come simbolo, generalmente sempre con significati augurali ...

                                               

Taegeuk

Tae-Geuk o taegeuk è una parola coreana che si riferisce alla realtà fondamentale dalla quale tutti gli esseri e gli oggetti vengono generati. È la pronuncia coreana degli hanja della parola cinese Tàijí. È anche il simbolo al centro della Bandiera della Corea del Sud.

                                               

Taijitu

Il taijitu è un famoso simbolo della cultura cinese e in particolare della religione taoista e filosofia confuciana. Rappresenta il concetto di yin e yang e lunione dei due principi in opposizione. Il termine stesso taijitu, si riferisce a tutti gli schemi e i diagrammi che rappresentano questi due principi. A differenza di come è percepito dal punto di vista occidentale ed in accordo col significato di taiji, ovvero "trave maestra", grande importanza è data al centro del simbolo, che solitamente non è evidenziato, e cioè nel punto in cui gli opposti si uniscono. Wu Jianquan, un famoso mae ...

                                               

Torii

Un torii è il tradizionale portale daccesso giapponese che porta ad un jinja o, più semplicemente, ad unarea sacra. La sua struttura elementare è formata da due colonne di supporto verticali e un palo orizzontale sulla cima e frequentemente viene dipinto in colore vermiglio. Tradizionalmente sono fatti di pietra o legno, ma in tempi recenti i costruttori hanno iniziato ad usare anche lacciaio o il cemento armato. Generalmente i torii si trovano a gruppi di tre e fuori dai templi o dai luoghi di culto non mancano mai. Il numero è tuttavia variabile. Ad esempio, i santuari dedicati al dio In ...

                                               

Triplice cinta sacra

La triplice cinta sacra è un simbolo sacro, molto presente nellarea del Gargano, rappresentante lorientamento delluomo nello spazio e nellambito vitale, lopposizione della terra al cielo, ma può rappresentare anche luniverso creato opposto al non-creato e al creatore.

                                               

Triquetra

La triquetra, è un antico simbolo a tre punte, di solito tra loro interconnesse. Nella simbologia celtica la triquetra simboleggiava laspetto femminile del Divino perché tutto ciò che genera la vita è madre e non padre, raffigurato come triplice divinità femminile di fanciulla, madre e anziana, mentre nel nord Europa compare nelle pietre runiche. Nelle rappresentazioni delle antiche popolazioni della Sicilia, VII-VI sec. a.C., appare come una triscele, un insieme di tre gambe unite allanca. Dal punto di vista della matematica può considerarsi una forma geometrica riconducibile ad un intrec ...

                                               

Yin e yang

Il concetto di yin e yang ha origine dallantica filosofia cinese, molto probabilmente dallosservazione del giorno che si tramuta in notte e della notte che si tramuta in giorno. Da qui tutta la classificazione in "yin" e "yang" anche di ogni fenomeno naturale. Questa è una concezione presente nel Taoismo e nella religione tradizionale cinese. Questo concetto è anche alla base di molte branche della scienza classica cinese, oltre ad essere una delle linee guida della medicina tradizionale cinese. Esso è pure un punto centrale di molte arti marziali cinesi o esercizi come il baguazhang, taij ...

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...