Топ-100
Indietro

ⓘ Giovanni Antonio Cybei



Giovanni Antonio Cybei
                                     

ⓘ Giovanni Antonio Cybei

Giovanni Antonio Cybei è stato uno scultore e religioso italiano, nobile modenese, primo direttore dellAccademia di Belle Arti di Carrara.

                                     

1. Gli anni della formazione

Figlio di Carlo Antonio ebreo convertitosi al cristianesimo nel 1700 e Maria Maddalena Carusi, Giovanni Antonio Cybei, terzo dei cinque figli avuti dalla coppia, resta orfano di entrambi i genitori ad appena quattro anni. Accolto nella famiglia del nonno materno, lo scultore Giovanni Carusi, viene avviato da questultimo allarte dello scalpello, e presto finisce sotto lala protettiva del già affermato artista Giovanni Baratta, cugino della madre Maria Maddalena.

Grazie alle raccomandazioni del celebre parente, Giovanni Antonio arricchisce la propria formazione portandosi a Roma nella bottega di Agostino Cornacchini, proprio nel momento del suo massimo successo. Il giovane artista rimane nella città pontificia dal 1722 al 1727, collaborando alla realizzazione del monumentale Carlo Magno per la basilica di San Pietro e delle altre, numerose commissioni affidate al Cornacchini in quel tempo tra le quali il restauro del gruppo del Laocoonte. Richiamato in patria dal Baratta, Cybei si reca quindi con lui a Torino per completare, e sovrintendere allinstallazione, della serie di quattro dottori della chiesa per la Cappella di SantUbaldo alla Reggia di Venaria Reale. Ricevuto dallo Juvarra e ottenuta una patente di scultore reale in marmo da Vittorio Amedeo di Savoia, Giovanni Antonio non può approfittare a lungo della favorevole situazione a causa della guerra di successione sabauda, e dal 1730 risiede stabilmente a Carrara. Da questo momento Cybei affianca Giovanni Baratta in maniera sempre più stretta, partecipando alla realizzazione delle grandi commissioni in marmo per il Palacio Nacional di Mafra Portogallo, e La Granja de San Ildefonso per Filippo V di Spagna altra architettura dello Juvarra. Deciso tuttavia ad abbandonare larte, Cybei intraprende la carriera ecclesiastica diventando prima Chierico 1738 quindi Sacerdote 1739; da allora, secondo luso settecentesco, sarà nominato sempre come" Abate Cybei”.

                                     

2. Alla guida della bottega Baratta

Lallontanamento dalla bottega è del tutto effimero, ed anzi, dal 1742 è proprio Cybei a trattare con i committenti e a firmare gli accordi al posto dellormai anziano maestro. Due grandi imprese tengono lo studio impegnato per un decennio: la realizzazione dellintero apparato decorativo della grande cappella nel Santuario di Montenero presso Livorno, compresa la grandiosa "Gloria della Vergine" dellaltare maggiore terminata solo nel 1752 e lanaloga Gloria dellAssunta per la Cattedrale di Sarzana 1744. Negli stessi anni inizia ad accettare lavori in proprio, fornendo le sculture per la cappella di SantAgostino o deFieschi ancora nella cattedrale di Sarzana, unallegoria della Purezza per la Chiesa di Santa Caterina a Lucca, una Immacolata Concezione per la Cappella Berettari in Carrara oggi nella cappella ottocentesca dellospedale civico, la grande macchina da processione della Madonna del Rosario per il Duomo di Carrara, e una serie di lavori per la residenza dei Marchesi Remedi a Sarzana.

                                     

3. Il ritorno a Roma e lincontro con Corrado Giaquinto

Ottenuto il titolo di Cappellano della Santissima Annunziata nel Duomo di Carrara grazie a una disposizione testamentaria del defunto Giovanni Baratta †1747, con i relativi benefici ecclesiastici, Cybei si trova finalmente "in istato di no essere più obbligato ad operare per vivere comodamente" e medita labbandono definitivo della scultura. Nel 1750 si trasferisce a Roma e si dedica allarte della pittura nello studio di Corrado Giaquinto. La bottega Baratta non poteva tuttavia rimanere senza una direzione a lungo, e come ricorda il Tiraboschi ".tante furono le preghiere, le istanze, che gli vennero fatte, che finalmente sindusse ad incaricarsi della direzione degiovani studiosi dellArte, e poscia ancora a ripigliar lo scalpello"

                                     

4. Il successo presso le corti europee

Rientrato a Carrara nel 1752 Cybei porta a termine una prima importante commissione con lesecuzione dellapparato scultoreo per il monumento funebre del Cardinale Giulio Alberoni, destinato alla Chiesa di San Lazzaro presso il Seminario da lui fondato nei pressi di Piacenza e negli anni seguenti si dedica alla guida dello studio Baratta realizzando un gran numero di opere a carattere decorativo in collaborazione con i principali mercanti di Carrara, ma anche con alcuni mercanti Olandesi stanziati a Livorno. Il periodo dei maggiori successi si apre nel 1765 con linstallazione nella Piazza del Duomo di Pisa, del gruppo monumentale della Fontana dei Putti e la prestigiosa commissione di nove statue destinate ai giardini del Castello di Rheinsberg nel Brandeburgo, residenza del Principe Enrico di Prussia, fratello di Federico il grande. Al 1768 data il monumento funebre del Conte Francesco Algarotti per il Camposanto monumentale di Pisa, su modelli di Mauro Tesi e Carlo Bianconi, conosciutissima anche grazie allincisione di Giovanni Volpato. Nel 1769 ottiene lincarico di primo Direttore della neonata Ducale Accademia delle Belle Arti di Carrara che manterrà fino alla morte. Nel 1770 conosce a Pisa lammiraglio Aleksej Orlov, ammiraglio della Marina Imperiale Russa di stanza a Livorno, di rientro dalla vittoria di Çesme, ed esegue il suo busto ritratto, quello dellImperatrice Caterina II, laltare" del Riscatto” per il Duomo di Carrara, il San Giovanni Battista per il Battistero di Volterra le statue di San Silvestro e San Domenico per la facciata della Chiesa di San Silvestro a Pisa



                                     

5. Gli ultimi anni

Lultima importante commissione è quella per il gruppo dellAssunta 1774-1778, destinato a sovrastare il portale maggiore della Cattedrale di Savona, oggi inglobato nella facciata ottocentesca di Guglielmo Calderini. Unultima prova nel campo della ritrattistica nella Chiesa di San Martino a Pisa, con il monumento funebre del Marchese Francesco Del Testa, 1780

Divenuto Canonico Primicerio grazie ad un canonicato dedicato a San Raffaello creato dallo stesso artista nel 1774, Giovanni Antonio Cybei muore a nella sua abitazione nellattuale Via Finelli, il 7 settembre 1784, ed è sepolto nelloratorio attiguo al Duomo di Carrara, ai piedi dellaltare maggiore, dove è ancora visibile la sua lastra tombale:

Suo erede universale è il nipote Tommaso Carusi, che da allora adotta il doppio cognome di Carusi Cybei.

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →