Топ-100
Indietro

ⓘ Renault



                                               

Renault 4

Famosa fu la campagna pubblicitaria andata in onda in Italia negli anni ottanta in cui una R4 girava il mondo alla ricerca di un fantomatico signor Rossi. La R4 partecipò anche ad iniziative sociali, feste e ricorrenze particolari in tutto il mondo. La stessa iniziativa della Casa madre che ha portato al referendum prima del lancio della R4 Parisienne può essere annoverato tra gli eventi che hanno fatto della piccola francese un vero e proprio fenomeno di costume nel corso dei decenni. NellOceano Atlantico, al largo della costa francese, vi è unisola denominata LÎle-dYeu, sempre appartenen ...

                                               

Renault 5

Allinizio erano disponibili solo due versioni: la L e la TL, questultima più ricca. Le due versioni erano caratterizzate prima di tutto dalla presenza dei due differenti motori già visti in precedenza. Entrambi i modelli avevano poi in dotazione il divanetto posteriore ribaltabile, paraurti grigi, portiere incernierate anteriormente, maniglie di appiglio posteriori e la leva del cambio montata sulla plancia. Lallestimento TL, più ricco, offriva in dotazione lo specchietto di cortesia per il passeggero anteriore, tre posacenere uno sotto al bracciolo della portiera lato passeggero e altri d ...

                                               

Renault 7

La Renault 7 o Renault Siete è la versione a 3 volumi e 4 porte della Renault 5, prodotta dalla casa automobilistica francese Renault tra il 1974 ed il 1984. Riservata alla Spagna, dove veniva anche costruita vicino a Valladolid, fu prodotta in poco meno di 140.000 esemplari.

                                               

Renault R35

Il Renault R35 fu un carro armato leggero da accompagnamento per la fanteria progettato dalla Francia durante gli anni trenta e prodotto in oltre 1.600 esemplari, comprendendo anche le circa 100 unità della versione Renault R40 con meccanica rivista. Il Renault R35 era armato con un cannone a canna corta Puteaux SA 18 da 37 mm ed era dotato di corazzature piuttosto spesse; tuttavia la concezione tattica che stava alla base della sua costruzione ne impedirono un proficuo utilizzo contro le più mobili Panzer-Division tedesche, che nel maggio e giugno 1940 fecero crollare la Francia. A seguit ...

                                               

Renault RS01

La Renault RS01 è una vettura da Formula 1 creata dal Team Renault F1 ed impiegata dal 1977 al 1979. È stata la prima vettura da Formula 1 alimentata da un motore turbo. Al debutto nel Gran Premio di Gran Bretagna 1977 fu soprannominata dai britannici La teiera gialla a causa del fumo bianco fuoriuscito dopo la rottura del motore V6 Renault EF1 sovralimentato da 1500 cm³. Durante i primi Gran Premi la vettura di Jabouille, ed in particolare il motore, si dimostrarono molto inaffidabili, nonostante la potenza, ed il pilota francese non riuscì a terminare nessuna delle gare a cui prese parte ...

                                               

Renault RS10

La Renault RS10 è una monoposto di Formula 1 che corse nel campionato mondiale del 1979. Particolarità peculiare era il motore Renault EF1, per la prima volta il 1500 cm³ era sovralimentato con due turbine prodotte dalla Kühnle, Kopp & Kausch dopo aver debuttato in versione a singola turbina Garrett Systems sulla vettura precedente. La Renault fu infatti la prima che credette nelle potenzialità dei motori turbo e nel 1977 entrò nella massima formula proprio con questo tipo motore. La RS10 fu la prima vettura a spinta da un motore turbo a vincere un Gran Premio di Formula 1, con il suo pilo ...

Renault
                                     

ⓘ Renault

La Renault è una casa automobilistica francese fondata il 1º ottobre 1898, facente parte del Groupe Renault SA.

                                     

1.1. Storia Société anonyme des usines Renault

La Renault produce il suo primo modello – la Renault Type A – nel 1898. La Société Renault Frères è creata il 25 febbraio 1899, con effetto retroattivo al 1º ottobre 1898, da Marcel e Fernand Renault; Louis è allepoca un impiegato.

Durante gli anni venti e trenta, la concorrenza con Citroen fu particolarmente intensa.

Durante la Seconda guerra mondiale, le fabbriche di Louis Renault lavorarono per la Germania nazista producendo numerosi automezzi. Per questa ragione Renault, imputato di avere collaborato con il regime filo-nazista durante loccupazione, fu arrestato nel 1944 durante la liberazione della Francia e morì in prigione, prima del processo e senza aver preparato una propria memoria difensiva. Successivamente lautopsia evidenziò che il suo collo era stato spezzato, suggerendo che in realtà si fosse trattato di un omicidio.

                                     

1.2. Storia Régie nationale des usines Renault

Il suo impero industriale fu pertanto confiscato dal governo francese e il 16 gennaio 1945 la Renault divenne quindi unindustria pubblica conosciuta come Régie nationale des usines Renault inizialmente con la direzione di Pierre Lefaucheux.

Il primo modello dopo la rinascita sotto la direzione dello stato francese è la Renault 4CV, che fu presentata nel 1946 in tutta fretta.

Tra gli anni sessanta e settanta la casa rivive una nuova giovinezza, che la lancia nellavventura americana con lacquisto dellAmerican Motors. Sempre in quegli anni vengono presentati due dei modelli più venduti e longevi della casa, Renault 4 e Renault 5.

Allinizio degli anni ottanta la concorrenza con Peugeot si fa difficile e la casa perde lo scettro di regina delle vendite nel mercato interno. Il presidente Bernard Hanon viene sostituito da Georges Besse, che rilancia la marca e rivende delle società annesse come American Motors nel 1987. Dopo lassassinio di Besse, il gruppo segue i suoi piani con Raymond Lévy. Poi arriva Louis Schweitzer nel 1992, sostituito nel 2005 da Carlos Ghosn.

Tra linizio degli anni ottanta e il 1994 Renault e Volvo collaborano, prima con uno scambio di meccaniche, poi con la costruzione di alcune unità in comune. In occasione della quotazione in borsa di Renault, Volvo cede la sua parte allo Stato francese.

                                     

1.3. Storia Renault SA

Nel luglio 1996 lazienda viene privatizzata assumendo la denominazione di Renault SA: il gruppo Renault holding è Renault SA, mentre lazienda produttrice di automobili è Renault SAS.

Alla fine degli anni novanta la Renault si allea con General Motors nel settore dei veicoli commerciali leggeri. Inizialmente 1997 laccordo prevede la vendita, in alcuni mercati, del Renault Trafic anche sotto i marchi Opel e Vauxhall, con il nome Arena. Alla fine dello stesso anno viene presentato il nuovo Renault Master, anchesso sottoposto allidentica operazione di semplice rimarchiatura per essere venduto dallanno successivo come Opel e Vauxhall Movano. Tali operazioni commerciali preludono allo sviluppo congiunto del nuovo modello del Trafic, che vede la luce alla fine del 2000. Renault è responsabile della progettazione, mentre il veicolo viene prodotto da General Motors nella fabbrica Vauxhall di Luton. Con ridotte modifiche, il furgone dà origine alla Opel Vivaro Vauxhall per il Regno Unito, che sostituisce lArena. Lanno seguente, in seguito allassunzione del controllo di Nissan da parte di Renault, questo accordo coinvolge pure la casa nipponica. I due furgoni oggetto dellalleanza tra Renault e GM vengono quindi proposti anche sotto il marchio giapponese; Interstar è il gemello di Master e Movano, mentre Trafic e Vivaro vengono affiancati dal Primastar, che Nissan inizia a produrre anche nella sua fabbrica di Barcellona in Spagna, anche per gli altri marchi dellalleanza.

Nel marzo 1999, come accennato sopra, nasce ufficialmente lalleanza Renault-Nissan. Le due aziende hanno delle partecipazioni incrociate nel capitale di ciascuna, Renault possedendo il 44.4% del capitale di Nissan e questultima il 15% di quello di Renault 2002. Inizia quindi un riassetto del gruppo, con la creazione di piattaforme comuni a entrambi i marchi. Carlos Ghosn assume la presidenza prima della sola Nissan e in un secondo momento di tutto il gruppo. Questa alleanza non modifica alcune strategie già perseguite da Renault. Tra queste vi è la trattativa in corso col governo rumeno per acquistare il 51% del capitale del costruttore nazionale Dacia. Appena quattro mesi dopo la firma dellalleanza Renault-Nissan, il costruttore francese ratifica il suo accordo con la Romania e prende il controllo di Dacia. Sebbene le installazioni industriali della società rumena siano in uno stato arretrato, lobiettivo di Renault è quello di conquistare i mercati dei paesi emergenti e nel 2004 viene lanciata la Dacia Logan, una nuova berlina interamente sviluppata sotto il controllo di Renault, la cui peculiarità è costituita dal costo di partenza di 5.000 €.

In Formula 1, la Renault F1 è stata attiva come scuderia in 3 fasi distinte: dal 1977 al 1985, dal 2002 al 2011 prendendo leredità della Benetton Formula, e dal 2016 ad oggi sostituendo la Lotus F1 Team che a sua volta ne aveva preso il posto nelle precedenti 4 stagioni. Parallelamente ha svolto lattività di motorista, oltre che per il team ufficiale anche per altre scuderie, a partire dal 1983, in diverse fasi.

Nel novembre 2018 lamministratore delegato di Renault Ghosn è arrestato da funzionari giapponesi a seguito di una revisione interna condotta dalla Nissan. Le azioni trattate da Renault sono diminuite di oltre il 15% dopo larresto. Il chief operating officer e il vice capo della società Thierry Bolloré, lontano cugino di Vincent Bolloré|Vincent, diventa lamministratore delegato ad interim e il direttore del board Philippe Lagayette il presidente in carica. Nel gennaio 2019, in seguito alle dimissioni di Ghosn, la Renault annuncia di aver nominato Jean-Dominique Senard presidente e Bolloré amministratore delegato.

Nel maggio 2019 Fiat Chrysler Automobiles propone di fondere la propria attività con Renault alla pari. Dopo la frenata del governo francese, la proposta è in seguito ritirata. Nellottobre 2019 la Renault licenzia Bolloré, sgradito alla Nissan e in freddi rapporti con Senard, con effetto immediato. Al suo posto viene nominata ad interim la direttrice finanziaria Clotilde Delbos. Si vuole dare nuovo impulso allalleanza con la Nissan.



                                     

2. Organizzazione

Azionariato 2018

Azionariato di Renault SA Groupe Renault
  • Nissan Finance - 15%
  • Daimler - 3.10%
  • Azioni proprie - 2.17%
  • Dipendenti - 2.03%
  • Repubblica Francese - 15.01%
  • BlackRock - 4.96%
                                     

2.1. Organizzazione Marchi 2018

Marchi del Groupe Renault
  • Lada
  • Dacia
  • Renault SAS
  • Renault Samsung Motors
  • Alpine

Il ramo Renault Bus, produzione di autobus, è stato dapprima fuso in Irisbus e poi ceduto ad Iveco Bus.

Il ramo Renault Trucks, produzione di veicoli commerciali e industriali, è stato ceduto e fa parte del Volvo Group; Renault Trucks comprende anche la marca statunitense Mack Trucks; questo ramo comprende anche RTD.

Il ramo Renault Agriculture, produzione di trattori agricoli, è stato ceduto ed è detenuto dalla tedesca Claas.

                                     

2.2. Organizzazione Azionariato 2018

Azionariato di Renault SA Groupe Renault
  • Nissan Finance - 15%
  • Daimler - 3.10%
  • Azioni proprie - 2.17%
  • Dipendenti - 2.03%
  • Repubblica Francese - 15.01%
  • BlackRock - 4.96%
                                     

3. Autovetture

In ordine alfabetico; tra partentesi le date di produzione; alcuni modelli sono stati prodotti in diverse serie.

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →