Топ-100
Indietro

ⓘ Amnesia globale transitoria



                                     

ⓘ Amnesia globale transitoria

L amnesia globale transitoria è una sindrome, in neurologia clinica, la cui caratteristica distintiva è la temporanea, ma quasi totale, perdita della memoria a lungo termine. Una persona con TGA sperimenta temporaneamente una doppia incapacità: difficoltà a memorizzare nuove informazioni e difficoltà ad accedere a ricordi recenti. Non sono presenti altri segni di compromissione della funzione cognitiva, ma ricorda solo i fatti più profondamente sedimentati nella coscienza dellindividuo, come per esempio il proprio nome.

                                     

1. Sintomi

Una persona nel corso di un attacco di TGA non ha quasi nessuna capacità di instaurare nuovi ricordi, né di rievocare quelli appena accaduti, ma appare mentalmente vigile e lucida, in possesso di piena conoscenza dellidentità propria e dei membri della propria famiglia, mantenendo intatte le capacità percettive ed un vasto repertorio di comportamenti complessi già appresi. Lindividuo semplicemente non riesce a ricordare tutto ciò che è accaduto al di fuori degli ultimi minuti, mentre la memoria per gli eventi temporalmente più distanti può essere in gran parte intatta. Il grado di amnesia è profondo, e, nellintervallo durante il quale lindividuo è consapevole della sua condizione, è spesso accompagnato da ansia. I criteri diagnostici per la TGA, come definito ai fini di ricerca clinica, sono:

  • Lattacco si risolve nel corso di 24 ore.
  • Non si sono registrate caratteristiche cliniche di epilessia, o episodi di epilessia negli ultimi due anni, e il paziente non presenta segni di recente trauma cranico.
  • Non sono stati riscontrati segni focali neurologici o deficit durante o dopo lattacco.
  • Lattacco è stato registrato da un osservatore attendibile e segnalato come una perdita della capacità di apprendimento amnesia anterograda.
  • Non si è verificato obnubilamento della coscienza o altri deficit cognitivi diversi dalla amnesia.
                                     

2. Evoluzione di un evento di TGA

Linizio di un episodio di amnesia globale transitoria è in genere abbastanza rapido, e la sua durata variabile, ma generalmente compresa fra le 2 le 8 ore. Una persona affetta da TGA in genere ha memoria solo degli ultimi minuti, o anche meno, e non è in grado di conservare nuove informazioni oltre tale periodo di tempo. Una delle caratteristiche bizzarre di questa patologia è la perseveranza. La vittima di un attacco ripete fedelmente e metodicamente le stesse affermazioni le stesse domande, comprensive di intonazione e gesti profondamente identici, "come se venisse ripetutamente eseguito un frammento di una colonna sonora". Questa caratteristica si trova in quasi tutti gli attacchi di TGA ed è spesso considerata una caratteristica distintiva della condizione. Lindividuo affetto da TGA mantiene le sue abilità sociali ed i ricordi più vecchi e significativi. Riconosce quasi sempre la propria identità e lidentità dei membri della famiglia. Rimane capace di eseguire varie operazioni complesse imparate nel corso della vita, compresa la capacità di guidare un autoveicolo ed altri comportamenti appresi. Un autore segnala che un individuo affetto da TGA "fu in grado di continuare a mettere insieme lalternatore della sua auto". Anche se esteriormente appare normale, la persona affetta da TGA è disorientata nel tempo e nello spazio, probabilmente senza essere in grado di sapere né lanno né il luogo di residenza. Anche se talvolta il paziente riferisce confusione, secondo alcuni Autori questa osservazione è imprecisa. In ogni caso una forte componente emotiva è comune rispetto ai pazienti con attacco ischemico transitorio o TIA. In una vasta indagine, l11% degli individui con TGA sono stati descritti come emotivamente alterati ed il 14% come"timorosi di morire". Lattacco scema nellarco di ore, con i ricordi più vecchi nel tempo che tendono a ritornare per primi. La ripetitività scompare lentamente mentre la vittima conserva i ricordi a breve termine per periodi di tempo sempre più lunghi. Mentre ogni cosa sembra tornare alla normalità entro 24 ore, in realtà ci sono effetti quasi impercettibili sulla memoria, che possono persistere più a lungo. Nella maggior parte dei casi non ci sono effetti a lungo termine a parte una completa mancanza di capacità di rievocare il periodo dellattacco e larco temporale comprendente una o due ore prima della sua insorgenza. Ci sono prove emergenti di deficit, osservabili in una minoranza di casi, per settimane o addirittura anni dopo un attacco di TGA. Ci sono prove che la vittima si rende conto che qualcosa non funziona, anche se non è in grado di individuare che cosa. La persona affetta da TGA durante lattacco può affermare di aver perso la memoria o dire di credere di essere affetta da un ictus od un TIA, ma non è consapevole degli altri disturbi che sta mostrando. Il segno principale di questa condizione resta dunque la tendenza ad una pervicace ripetitività e formulazione delle stesse domande.

                                     

3. Diagnosi Differenziale

Una diagnosi differenziale dovrebbe includere:

  • Lepilessia parziale complessa
  • Lepilessia del lobo frontale
  • La trombosi della arteria basilare
  • La sincope
  • Lepilessia del lobo temporale
  • Lictus cardioembolico
  • La sindrome lacunare
  • Lictus della arteria cerebrale posteriore
  • Lemicrania

Se levento dura meno di unora, potrebbe essere causato da una amnesia epilettica transitoria TEA. Se la condizione perdura per più di 24 ore, per definizione non è possibile parlare di amnesia globale transitoria. In questo caso sarebbe quindi opportuno eseguire tutte quelle indagini diagnostiche atte a rivelare le varie forme di attacco ischemico cerebrale o di sanguinamento intracranico ad esempio una emorragia subaracnoidea.

                                     

4. Cause

La causa di fondo della TGA rimane sconosciuta. Le ipotesi principali sono: una qualche forma di evento epilettico, un problema di circolazione cerebrale, da o verso il cervello, o un qualche tipo di fenomeno correlato alla emicrania. Le differenze sono sufficientemente significative da far ritenere lamnesia transitoria una sindrome clinica eterogenea con eziologie multiple, meccanismi diversi, e diversa prognosi.

                                     

4.1. Cause Eventi precipitanti

Gli attacchi di TGA sono associati con una qualche forma di evento precipitante in almeno un terzo dei casi. Nelle donne questo evento scatenante è più spesso di tipo emotivo; nei maschi è invece tendenzialmente legato a qualche sforzo fisico. Gli eventi scatenanti che sono più comunemente citati dai vari Autori includono lattività fisica intensa che comprende anche lo sforzo legato al rapporto sessuale, il nuoto in acqua fredda od altri sbalzi termici duraturi, e gli eventi emotivamente traumatici o stressanti. Ci sono descrizioni di TGA che si sono verificati in conseguenza di determinate procedure mediche e di alcuni stati di malattia. Cè una leggera 2% incidenza familiare. Se con la definizione di un evento precipitante includiamo eventi avvenuti anche giorni o settimane prima, e vi comprendiamo eventi emotivamente stressanti come le preoccupazioni di ordine economico, funerali, stress ed esaurimento psicofisico da superlavoro o da insolite necessità del prendersi cura dei figli, allora una larga maggioranza oltre l80% degli attacchi di TGA può dirsi correlata con un evento precipitante.

Il ruolo di cofattori psicologici è stato affrontato da alcuni studi specifici. Molte persone affette da TGA mostrano infatti elevati livelli misurabili di ansia e/o depressione. Una certa instabilità emotiva potrebbe rendere alcuni soggetti più vulnerabili a fattori scatenanti di tipo stressante e quindi essere associata con TGA. Gli individui che hanno sperimentato una TGA, confrontati con persone simili affette da TIA, hanno maggiori probabilità di avere un qualche tipo di problema emotivo come qualche forma di depressione o di fobie, nella loro storia personale o familiare o di avere sperimentato un qualche tipo di fobia o di grave evento emotivamente precipitante.



                                     

4.2. Cause Ipotesi vascolare

Per una certa fascia di popolazione con TGA lischemia cerebrale ictus è una causa possibile e frequente. Questa correlazione è però contestata da molti Autori. Tuttavia almeno fino al 1990 era una convinzione diffusa che la TGA fosse una variante di attacco ischemico transitorio TIA, secondaria ad una qualche forma di malattia cerebrovascolare. Gli Autori che non credono nella ipotesi di una causa vascolare mettono in evidenza che coloro che subiscono una TGA non hanno maggiori probabilità di avere una successiva malattia vascolare cerebrale rispetto alla popolazione generale. In effetti "rispetto ai pazienti con TIA, i pazienti con TGA hanno avuto un rischio combinato significativamente più basso di ictus, infarto del miocardio e morte ".

Una origine vascolare rimane tuttavia una possibilità, come suggerito da una ricerca sulla insufficienza valvolare della vena giugulare in pazienti affetti da TGA. In questi casi, per lo più uomini, la TGA faceva seguito ad uno sforzo vigoroso. Una ipotesi attuale ritiene che la TGA sia dovuta ad una congestione venosa del cervello, che porterebbe ad ischemia di alcune strutture coinvolte con la memoria, come ad esempio lippocampo. È stato dimostrato che,nei pazienti con TGA, eseguire una manovra di Valsalva una manovra che comporta lespirazione forzata a glottide chiusa; tale manovra aumenta notevolemente la pressione intratoracica ed intra-addominale e si verifica frequentemente durante lo sforzo può correlarsi con un flusso retrogrado di sangue nella vena giugulare, e quindi, presumibilmente, nella circolazione sanguigna cerebrale.



                                     

4.3. Cause Emicrania

Una storia di emicrania è un fattore di rischio statisticamente significativo individuato nella letteratura medica. "Quando si confrontano soggetti con soggetti normali di controllo. lunico fattore significativamente associato con un aumentato rischio di TGA è stata lemicrania". Secondo uno studio il 14% delle persone con TGA aveva una storia di emicrania, mentre in un altro studio circa un terzo dei soggetti con TGA riportava una storia di emicrania. Tuttavia, lemicrania non sembra avvenire in contemporanea con una TGA né pare essere un evento scatenante. La cefalea si verifica spesso durante un attacco di TGA, così come la nausea, entrambi i sintomi si associano spesso con lemicrania, ma sembra che questi sintomi non siano indicativi di emicrania nei pazienti con TGA. La correlazione tra i due eventi rimane pertanto puramente teorica ed ulteriormente inquinata da una mancanza di consenso sulla definizione di emicrania stessa, e dalle differenze di età, sesso e caratteristiche psicologiche di chi soffre di emicrania rispetto a quelle molto più variabili di coloro che rientrano nella coorte di chi soffre di TGA.

                                     

4.4. Cause Altre presunte associazioni

Ci sono state segnalazioni di un possibile legame tra la TGA e luso di statine una classe di farmaci ipocolesterolemizzanti.

                                     

5. Prognosi

La prognosi della TGA "pura" è molto buona. Essa non influisce sulla mortalità o morbilità e, a differenza di quanto precedentemente ritenuto, la TGA non è un fattore di rischio per ictus o malattia ischemica. I tassi di recidiva sono variabili a seconda degli studi. Un calcolo sistematico suggerisce che il tasso è comunque inferiore al 6% lanno. La TGA "è universalmente percepita come una condizione benigna che non richiede ulteriore trattamento a parte la rassicurazione del paziente e della sua famiglia". "Una volta eseguita la diagnosi la parte più importante della gestione della TGA è la cura dei bisogni psicologici del paziente e dei suoi parenti. Il vedere un partner, un fratello o genitore, poco prima assolutamente sano e capace, diventare improvvisamente incapace di ricordare quanto è stato detto solo un minuto prima è molto doloroso. Per questo motivo i parenti spesso richiedono di essere rassicurati".

La TGA può avere eziologie e quindi prognosi diverse. Presentazioni atipiche possono mascherare alcune forme di epilessia ed essere quindi più propriamente considerate delle TEA. Oltre a questi casi di probabile TEA, in alcune persone si sono verificati degli eventi amnesici diversi rispetto ai criteri diagnostici sopra elencati. Queste forme di TGA atipica possono avere una prognosi meno favorevole rispetto a quelle di TGA "pura". Recentemente, inoltre, sia studi di imaging sia studi con test neurocognitivi pongono in dubbio che la TGA sia così benigna come si pensava. Uno studio basato sulla risonanza magnetica del cervello dimostra che tra le persone che hanno sperimentato TGA, tutti avevano lesioni cavitarie nellippocampo. Queste cavità erano molto più numerose, più grandi e più suggestive di danno patologico che non quelle riscontrabili in un gruppo di controllo di soggetti sani. Ma sorprendentemente lo erano pure rispetto ad un gruppo di controllo di grandi dimensioni di persone affette da tumore o ictus. Disabilità verbali e cognitive sono state osservate a distanza di giorni da un attacco di TGA, e di gravità tale che i ricercatori hanno stimato improbabile si risolvessero entro un lasso di tempo breve. Un grande studio neurocognitivo su pazienti a distanza di più di un anno dai loro attacchi ha mostrato effetti persistenti coerenti con deficit cognitivo amnesico lieve MCI-a in un terzo delle persone che avevano sperimentato TGA. In un altro studio sono state osservate "disfunzioni cognitive selettive dopo la guarigione clinica", il che suggerisce un danno prefrontale. Queste disfunzioni non possono essere di memoria di per sé, ma di recupero, in cui la velocità di accesso ai ricordi è parte del problema tra le persone che hanno avuto TGA e che sperimentano problemi di memoria.

                                     

6. Epidemiologia

Lincidenza annuale stimata di TGA varia da un minimo di 2.9 casi per 100.000 abitanti in Spagna ad un massimo di 5.2 per 100.000 negli USA, ma tra le persone di età superiore ai 50 anni, il tasso di incidenza di TGA varia da circa 23 per 100.000 in una popolazione degli Stati Uniti a 32 per 100.000 in una popolazione in Scandinavia.

La TGA è più comune nelle persone di età tra i 56 ed i 75 anni, Letà media dei soggetti con TGA è intorno ai 62 anni.

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →