Топ-100
Indietro

ⓘ Liquichimica Biosintesi




Liquichimica Biosintesi
                                     

ⓘ Liquichimica Biosintesi

La Liquichimica Biosintesi è un gruppo di insediamenti industriali che sorge a Saline Joniche, frazione costiera del comune di Montebello Jonico in provincia di Reggio Calabria. Larea del complesso industriale sorge adiacente ad un tratto della Strada statale 106 Jonica, ed include al suo interno il porto di Saline Joniche e loasi naturale del Pantano di Saline Joniche.

                                     

1. Storia

La costruzione della Liquichimica Biosintesi fu realizzata dal finanziere Raffaele Ursini e finanziata allinizio degli anni 70 con i fondi del cosiddetto "Pacchetto Colombo", come parte di un maxi stanziamento di 1300 miliardi di lire che avrebbe dovuto promuovere la realizzazione di una serie di impianti industriali in Calabria, dopo il verificarsi dei moti di Reggio.

Per la costruzione dellimpianto fu scelta unarea dove sorgeva una ex salina in disuso, che fu bonificata e prosciugata allo scopo: la sua realizzazione richiese due anni di tempo e fu completata nel 1974.

Lorientamento produttivo fu indirizzato alla produzione di bioproteine, proteine ottenute da colture di microrganismi su derivati del petrolio, da utilizzare come mangimi. Tuttavia, dopo soli due mesi di attività, i mangimi prodotti furono dichiarati cancerogeni, con conseguente chiusura dellimpianto e messa in cassa integrazione di tutti i dipendenti, i quali sarebbero rimasti per ben ventitré anni in cassa integrazione.

Negli anni 2000 larea fu messa allasta ed acquistata dalla SIPI, un consorzio di privati che avviò un programma di recupero e rottamazione del ferro e dellacciaio dellimpianto, ma senza garantire una completa riqualificazione dellarea.

Nel 2006 larea fu acquistata dalla Immobiliare Saline S.r.l., società del gruppo industriale svizzero Repower.