Топ-100
Indietro

ⓘ Bosco sacro




Bosco sacro
                                     

ⓘ Bosco sacro

Il Luco, in latino Lucus con il significato originario di "radura nel bosco dove arriva la luce del sole" è il bosco sacro per gli antichi romani.

Un santuario dedicato alla ninfa Marìca era sulla sponda del fiume Garigliano in prossimità della città romana di Minturnae. Il Lucus Maricae, il bosco sacro a lei dedicato, era invece sulla sponda opposta, oggi la pineta della località turistica Baia Domizia. In questo bosco che un tempo doveva essere paludoso trovò rifugio il console Gaio Mario, nell88 a.C., per salvarsi dai sicari inviati da Silla che volevano ucciderlo.

Una grande lecceta con esemplari vecchi di oltre 2000 anni, si trova nel Bosco sacro di Monteluco di Spoleto. A fianco dei lecci sempreverdi e delle specie arboree dominanti si trovano aceri, carpini bianchi, noccioli, meli e ciliegi selvatici, maggiociondoli, corbezzoli e arbusti come per esempio il ginepro, la ginestra, il rovo, il biancospino, il corniolo e il viburno.

Allinterno del bosco è collocata la riproduzione di un cippo lapideo su cui è scritta la "Lex luci Spoletina", primo esempio di norma forestale nel mondo romano: iscrizioni su pietra del tardo III secolo a.C., scritte in latino arcaico, che stabiliscono le pene per la profanazione del bosco sacro dedicato a Giove.

La traduzione recita:

Loriginale attualmente è custodita al Museo Archeologico Nazionale nella città umbra di Spoleto.

Non distante era il Lucus Angitiae oggi Luco dei Marsi, bosco sacro consacrato alla dea Angizia dal popolo italico dei Marsi.

Un Bosco Sacro, chiamato Lucus Vestae, era presente a Roma dietro alla Casa delle vergini Vestali sotto la pendice del Palatino; esso si ridusse per i vari ingrandimenti fatti alla casa le ultime vestigia andarono in fiamme nel Grande incendio di Roma del 64.

Anche la collinare Lucera era anticamente un bosco sacro e vantava una propria Lex de luco sacro, appunto. Delliscrizione, rinvenuta fortuitamente attorno alla metà dellOttocento e subito andata perduta, resta una trascrizione dellepoca.

Il termine "Luco" rimane ancora oggi come elemento toponomastico piuttosto diffuso, soprattutto nellItalia centrale e nelle Alpi Retiche meridionali: Monte Luco in provincia di Bolzano, Luco di Mugello in provincia di Firenze, Monte Luco della Berardenga in provincia di Siena Luco a Poggibonsi SI, Poggio a Luco in provincia di Firenze, Monteluco in provincia di Perugia, Piediluco in provincia di Terni, Luco dei Marsi in provincia dellAquila, Passo del Lucomagno nel Canton Ticino.

                                     

1. India

In India i boschi sacri vengono chiamati Devarakadus "foreste degli dèi". Un tempo venivano mantenuti dalla comunità locale, proibendo allinterno di essi la caccia e il disboscamento.

                                     
  • abitanti situata nella provincia dell Olanda Settentrionale. Heil loo, il bosco sacro A poche centinaia di metri dall odierno santuario si trova una fonte
  • progettuale Riserva forestale di Palagnedra CH Riserva forestale del Bosco Sacro di Mergugno CH Riserva naturale delle Bolle di Magadino CH Parco
  • da Anco Marzio. Dionigi di Alicarnasso 5, 14 - 17 lo menziona come il bosco sacro dell eroe Horatus. Rispetto al racconto di Livio, 2.7.2, Charles Anthon
  • anche derivare dalla parola latina lucus che significa bosco sacro per un bosco sacro di alberi di loto che si trovava sul colle Esquilino, associato
  • Henri Bosco Avignone, 16 novembre 1888 Nizza, 4 maggio 1976 è stato uno scrittore francese. Henri Bosco proviene da una famiglia italiana, ligure
  • morì la sua tomba situata alla periferia di Atene e circondata da un bosco sacro finì per dare il nome ad un quartiere della stessa città. Nelle sue
  • da Porta Luci, dal latino lucus che significa bosco sacro con il significato di porta del bosco sacro oppure, come sostiene Dante Olivieri, dal cognome
  • Hiiekoda Bosco sacro in italiano è l album di debutto del gruppo musicale folk metal estone dei Metsatöll, pubblicato nel 2004. Ma laulaks seda luguda
  • 11 20 49 E 44.507778 N 11.346944 E44.507778 11.346944 La chiesa del Sacro Cuore di Gesù è una chiesa parrocchiale di Bologna che si trova appena fuori

Anche gli utenti hanno cercato:

il bosco sacro bocklin, il bosco sacro libro, santuario di san francesco monteluco,

...
...
...