Топ-100
Indietro

ⓘ John Aloysius Ward



                                     

ⓘ John Aloysius Ward

Il 25 luglio 1980 papa Giovanni Paolo II lo nominò vescovo coadiutore di Menevia. Ricevette lordinazione episcopale il 1º ottobre successivo nella cattedrale di Wrexham dal vescovo di Menevia Langton Douglas Fox, coconsacranti larcivescovo metropolita di Cardiff John Aloysius Murphy e il vescovo ausiliare di Menevia Daniel Joseph Mullins. Il 5 febbraio 1981 succedette alla medesima sede.

Il 25 marzo 1983 papa Giovanni Paolo II lo nominò arcivescovo metropolita di Cardiff. Soprattutto nei suoi primi anni come arcivescovo cercò con successo vocazioni sacerdotali e ordinò un buon numero di sacerdoti durante il suo episcopato. Fu molto prominente durante lo sciopero dei minatori. Si recò a Londra per incontrare il segretario di Stato per lenergia. Diede una risposta di rilievo alla carestia etiope del 1983-1985. Fece un appello e raccolse una somma considerevole di oltre 100 000 sterline. Il 6 giugno 1985 celebrò una messa molto partecipata al Cardiff Arms Park.

Convocò un congresso pastorale diocesano, gettando le basi per il rinnovamento delle strutture interne dellarcidiocesi di Cardiff. Era un sostenitore molto forte e attivo dellecumenismo e fu il primo vescovo cattolico ad affrontare il sinodo generale della Chiesa dInghilterra.

Partecipò come delegato della Conferenza episcopale dInghilterra e Galles alla I assemblea speciale per lAfrica del Sinodo dei vescovi che ebbe luogo nella Città del Vaticano dal 10 aprile all8 maggio 1994 sul tema "La Chiesa in Africa e la sua missione evangelizzatrice verso lanno 2000: "Sarete miei testimoni" At 1, 8".

Vinse il sostegno dei cattolici di Cardiff quando, nel 1996, resistette allofferta del milionario sir Julian Hodge di costruire una nuova cattedrale a Cardiff al costo di 3 milioni di sterline, nel cuore della città. Era infatti consapevole dellattaccamento sentito dai cattolici della città alla cattedrale esistente e sosteneva che essa era adeguata.

Nel 1998 padre John Lloyd, parroco e suo ex portavoce, fu imprigionato per reati sessuali che coinvolgevano bambini. I genitori avevano scritto lettere a Ward per lamentarsi del comportamento di padre Lloyd: secondo quanto riferito larcivescovo avrebbe passato le lettere a Lloyd. Nel 1999 larcivescovo soffrì quello che allepoca era descritto come un incubo personale, quando una donna sostenne di essere stata da lui aggredita tra il 1960 e il 1961 quando aveva sette anni mentre era parroco a Peckham. Questa accusa venne riportata su un giornale scandalistico prima che la polizia avesse conferito con larcivescovo. Più tardi venne arrestato ma rilasciato poco dopo senza alcuna accusa.

Nellottobre del 2000 padre Joseph Jordan fu imprigionato per aggressioni indecenti ai ragazzi. Jordan era stata ordinato da monsignor Ward nel 1998 nonostante fosse stato avvertito del suo comportamento da parte di Hugh Christopher Budd, vescovo di Plymouth, sotto il quale Lloyd aveva iniziato la sua formazione per il sacerdozio. Il giorno dopo aver rilasciato unintervista sulla Giordania al programma della Panorama della BBC monsignor Ward venne ricoverato in ospedale con un grumo di sangue. Dopo un periodo in cui monsignor Edwin Regan, vescovo di Wrexham, servì come amministratore apostolico, ci fu un periodo in cui monsignor Ward sostenne che sarebbe tornato ai suoi doveri una volta che fosse completamente guarito. Tuttavia, in seguito ad unudienza con papa Giovanni Paolo II, larcivescovo annunciò la sua intenzione di ritirarsi.

Il 26 ottobre 2001 papa Giovanni Paolo II accettò la sua rinuncia al governo pastorale dellarcidiocesi. Si ritirò in un bungalow ed espose il suo stemma arcivescovile sopra la porta dingresso. Rimase attivo durante la sua pensione e il 7 giugno 2003 celebrò il giubileo doro della sua ordinazione sacerdotale con una messa nella chiesa di Santa Maria a Bridgend.

Uomo basso, rotondetto e riservato, il suo stile di comando preferito era quello del principe-vescovo tradizionale. Mantenne una relazione lontana con il suo clero le sue congregazioni. La gestione finanziaria dellarcidiocesi durante il suo episcopato causò preoccupazione e il suo successore, Peter David Smith, dovette vendere la residenza dellarcidiocesi per pagare alcuni dei debiti contratti.

Morì a Ystradowen il 27 marzo 2007 aletà di 78 anni. Le esequie si tennero il 2 aprile nella cattedrale di Cardiff e furono presieduto dallarcivescovo Peter David Smith. È sepolto nellabbazia di San Giuseppe a Llantarnam, vicino a Cwmbran.

                                     

1. Genealogia episcopale

  • Vescovo John Edward Petit
  • Papa Clemente XIII
  • Cardinale Raffaele Carlo Rossi, O.C.D.
  • Cardinale Lucido Maria Parocchi
  • Cardinale Giulio Maria della Somaglia
  • Cardinale Giacinto Sigismondo Gerdil, B.
  • Papa Pio X
  • Cardinale Giulio Antonio Santori
  • Cardinale Marcantonio Colonna
  • Cardinale Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni
  • Cardinale Girolamo Bernerio, O.P.
  • Cardinale Carlo Odescalchi, S.I.
  • Cardinale Gaetano De Lai
  • Arcivescovo Galeazzo Sanvitale
  • Cardinale Luigi Caetani
  • Papa Benedetto XIV
  • Cardinale Ulderico Carpegna
  • Cardinale Scipione Rebiba
  • Arcivescovo John Aloysius Ward
  • Papa Benedetto XIII
  • Vescovo Langton Douglas Fox
  • Cardinale Costantino Patrizi Naro
  • Cardinale William Godfrey
  • Cardinale Ludovico Ludovisi

Successione apostolica

  • Vescovo James Hannigan 1983
  • Vescovo Edwin Regan 1994
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →