Топ-100
Indietro

ⓘ Ireneo Moretti



Ireneo Moretti
                                     

ⓘ Ireneo Moretti

Ireneo Moretti è stato un militare e aviatore italiano, che ha preso parte alla Crociera aerea Italia-Brasile e a quella del Decennale. Distintosi successivamente anche come pilota collaudatore, durante il breve servizio nella seconda guerra mondiale come comandante della 229ª Squadriglia fu decorato con due Medaglie dargento e una Croce di guerra al valor militare. Insignito anche della Medaglia doro al valore aeronautico.

                                     

1. Biografia

Nacque a Castellucchio, provincia di Mantova, il 2 agosto 1904, figlio di Stefano e Giulia Panzini. In seguito la famiglia si trasferì a Mantova nel corso del 1913. Iscritto alle liste di leva della Regia Marina, Compartimento di Venezia nel gennaio 1923, il 16 ottobre dello stesso anno si arruolò nella Regia Aeronautica. Frequentò la Scuola di pilotaggio di Portorose conseguendo il brevetto di pilota di idrovolante nel giugno 1924. Nel 1925 prese parte alla Coppa Miraglia.

Sotto il comando del generale Arturo Ferrarin prese parte alla Crociera del Mediterraneo occidentale 25 maggio-1 giugno 1928, effettuata da 61 idrovolanti decollati da Orbetello, dove ritornarono dopo aver raggiunto Sardegna, Spagna e Francia avendo percorso oltre 3 mila chilometri. Lanno successivo prese parte alla Crociera del Mediterraneo orientale, 5-19 giugno 1929 compiuta da una formazione di 35 idrovolanti che percorsero 4.600 km in 8 tappe da Taranto a Orbetello, raggiungendo Grecia, Turchia e Unione Sovietica.

Il successo di nqueste crociere aeree di masa portò a concepire e realizzare una nuova impresa, che prevedeva di sorvolare lAtlantico meridionale, la Crociera aerea Italia-Brasile, svoltasi dal 17 dicembre 1930 al 15 gennaio 1931. Da Orbetello decollarono 14 idrovolanti S.55, e lui era copilota del velivolo matricola I - CALO al comando del tenente Jacopo Calò Carducci. Tappe in Spagna, Sahara spagnolo e Bolama Guinea portoghese, sorvolo delloceano fino a Bahia, e proseguimento fino a Rio de Janeiro. In seguito alla vendita al governo brasiliano degli 11 idrovolanti superstiti, i trasvolatori rientravano sul transatlantico Conte Rosso. Tra il 1 luglio e il 12 agosto 1933 prese parte alla trionfale Crociera aerea del Decennale, volando a bordo dellidrovolante Savoia-Marchetti S.55X I-BIAN, appartenente alla Squadriglia "Verde Stellata". Tale impresa valse a Italo Balbo la promozione a Maresciallo dellAria e a lui quella a sottotenente.

Nel gennaio 1939, insieme a Guido Carestiato, collaudò sullidroscalo della Schiranna Varese il prototipo matricola I-PLIO dellidrovolante da trasporto passeggeri Macchi M.C.100.

                                     

1.1. Biografia Lattività per la LATI

Dopo quattordici mesi di lavoro preparatorio della direzione Sperimentale, la compagnia Linee Aeree Transcontinentali Italiane LATI viene ufficialmente costituita l11 settembre 1939 con lo scopo di inaugurare un collegamento diretto tra lItalia e il Brasile. Il 3 ottobre dello stesso anno iniziarono i voli sperimentali per raggiungere lisola del Sale, posta nellarcipelago di Capo Verde. Uno di questi voli venne compiuto direttamente dal direttore generale della LATI Bruno Mussolini a bordo di un velivolo Savoia-Marchetti S.M.83 matricola I-AZUR, con equipaggio formato dai comandanti Gori Castellani e Amedeo Paradisi, e dagli specialisti Boveri e Trezzini. Laereo decollò da Guidonia alle 7:45 dell11 novembre raggiungendo a tappe lisola del Sale il 14 novembre. Linaugurazione del servizio di linea avvenne il 15 dicembre 1939 quando tre velivoli S.M.83, tra cui lI-AZUR con equipaggio formato da lui e Gori Castellani, effettuarono in circa 10 ore la traversata atlantica tra lisola del Sale e Recife. Il volo inaugurale di ritorno dal Brasile verso lItalia fu effettuato il 22 dicembre da parte dellS.M.83 I-AZUR di Castellani e Moretti che decollato da Recife raggiunse lisola del Sale senza inconvenienti. Purtroppo lS.M.83 matricola I-ARPA, pilotato dal comandante Rapp, che decollò per raggiungere la Spagna non vi arrivò mai, in quanto finì tragicamente per schiantarsi contro i contrafforti del Mogador, in Marocco. Non è noto se abbia effettuato ulteriori viaggi, lunico dato certo è che I-AZUR, decollato da Recife, fu fermato sullisola del Sale il 10 maggio 1940, nellimminenza dellentrata in guerra del Regno dItalia, poi avvenuta il 10 del mese successivo.

Lo Stato maggiore della Regia Aeronautica predispose una squadriglia di bombardieri a lungo raggio, dotata di Savoia-Marchetti S.M.82 Marsupiale appositamente attrezzati per colpire la base navale di Gibilterra. Venne assegnato come comandante alla 229ª Squadriglia, 89º Gruppo del 32º Stormo Bombardamento, di stanza sullaeroporto di Decimomannu, in vista della prima missione operativa su Gibilterra. La prima missione fu compiuta da due aerei, uno al comando del capitano Enrico Rossaldi e uno al comando del maggiore Giovanni Battista Lucchini, il 20 agosto 1940. Durante la missione il suo velivolo MM.60992 fu abbattuto dal fuoco antiaereo, precipitando in mare nella baia di Algeciras. Per il suo sacrificio fu decorato dapprima con una Croce di guerra al valor militare, successivamente tramutata in una seconda Medaglia dargento al valor militare "alla memoria".

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →