Топ-100
Indietro

ⓘ Parlamento della Padania



                                     

ⓘ Parlamento della Padania

Il Parlamento della Padania, già Parlamento del Nord e altrimenti detto Parlamento di Mantova è stato un organismo consultivo istituito dalla Lega Nord attivo, in varie forme, dal 1997 al 2008. Fu inizialmente costituito in modo elettivo e aperto a tutti i cittadini padani, prescindendo dal loro orientamento politico; successivamente venne ricostituito cooptando amministratori e parlamentari eletti nelle regioni settentrionali.

                                     

1.1. Storia Il Parlamento del Nord

Un primissimo esperimento di Parlamento del Nord fu costituito il 12 maggio 1996 da politici eletti per la Lega Nord ed ebbe sede a Mantova. Tale istituito avrebbe dovuto sostenere un governo ombra, battezzato Governo Sole, con a capo Giancarlo Pagliarini. In seguito il Parlamento ebbe scopi organizzativi in preparazione per la prima manifestazione sul Po del 15 settembre 1996 e come giunta elettorale per il referendum per lindipendenza della Padania del 25 maggio 1997.

                                     

1.2. Storia Il primo Parlamento della Padania

Il 26 ottobre 1997, sempre sotto legida della Lega Nord, vennero organizzate le prime elezioni del Parlamento Padano. Queste si svolsero tramite gazebo installati in quasi tutti i comuni dellItalia settentrionale, presso i quali veniva richiesta la carta didentità al fine di garantire lunicità del voto. Lintenzione fu di far partecipare forze politiche concorrenti, le quali possibilmente adottassero denominazioni ispirate in modo variamente creativo allautonomismo e al padanismo. In parte ciò avvenne, ma si presentarono anche liste estranee a questo pensiero.

Si presentarono le seguenti liste:

  • Comunisti Padani. Avevano come capolista Matteo Salvini, in rappresentanza dellarea di sinistra e ispirato allideologia comunista dei lavoratori del nord Italia, promuovente anche una certa ideologia progressista.
  • Destra Padana-Alleanza Europea. Guidata da Enzo Flego, con ladesione di Walter Gherardini. Il partito nazional-conservatore rappresentava larea destra dellindipendentismo con lappoggio di alcuni liberal-conservatori come il brianzolo Piervittorio Fumagalli. Si proponevano di opporsi in maniera rigida allimmigrazione clandestina e promossero letno-regionalismo.
  • Liberaldemocratici-Forza Padania. Giancarlo Pagliarini, Vito Gnutti, Roberto Cota, Massimo Zanello e Corrado Della Torre, capogruppo leghista in Regione Lombardia, costituirono un gruppo liberale e liberal-conservatore che promosse unalleanza tra la Lega Nord e Forza Italia, sostenendo limpresa e lindustria.
  • Padania liberale e libertaria. Capolista Marco Pottino, di area liberale.
  • Cittadini del Nord per unItalia Democratica. Capolista Nando Dalla Chiesa, parlamentare verde, che si candidò senza successo a Milano con posizioni antisecessioniste.
  • Lombardia Nazione. Un partito in rappresentanza dellindipendenza della regione Lombardia, costituito da membri della Lega Lombarda.
  • Leoni Padani. Un gruppo di regionalisti veneti.
  • Unione Padana Agricoltura, Ambiente, Caccia, Pesca. Il capolista Erminio Boso guidava un partito conservatore-agrario che si proponeva di promuovere la salvaguardia dellambiente, la legislazione sulla caccia, sulla pesca e lattività dellagricoltura.
  • Lista Pannella - Radicali. Guidata da Benedetto Della Vedova, politico radicale.
  • Cattolici Padani. I cristiano-democratici Giuseppe Leoni e Roberto Ronchi, in rappresentanza dellarea centrista e moderata dispirazione cattolica.
  • Democratici Europei - Lavoro Padano DELP. Raccoglieva i socialdemocratici Roberto Maroni, Marco Formentini, Giovanni Meo Zilio, Franco Colleoni e Mariella Mazzetto. Si ispirava al socialismo democratico e al socialismo riformista.

Circa 6 milioni di persone si recarono ai seggi.

La prima sede ufficiale delle riunioni plenarie del neonato Parlamento padano ebbe luogo a Villa Riva Berni a Bagnolo San Vito MN. Sebbene lintenzione fosse di ripetere le elezioni ogni cinque anni, il Parlamento venne chiuso nel luglio del 1998.

                                     

1.3. Storia Il secondo Parlamento

Il 10 febbraio 2007 Bossi chiese la riapertura del Parlamento della Padania nella nuova sede di Vicenza presso la villa Bonin Maistrello. Prima delle elezioni politiche italiane del 2008 il Parlamento divenne assemblea di discussione degli amministratori locali eletti del Nord. Venne creato un sito internet. Il Parlamento di Vicenza fu aperto anche ai rappresentanti di altri partiti; intervennero infatti Silvio Berlusconi, Riccardo Illy e Roberto Formigoni). Non è noto in quale data i lavori si siano conclusi.

                                     

1.4. Storia Il terzo Parlamento

A seguito delle dimissioni di Silvio Berlusconi e la fine del governo Berlusconi IV e linizio del governo Monti, il 14 novembre 2011 Umberto Bossi comunicò la riapertura del Parlamento e, il 4 dicembre 2011, Roberto Calderoli venne nominato Presidente. La sede fu istituita nella Villa Da Porto detta La Favorita in località Monticello di Fara di Sarego.

Allapertura dei lavori prese parte per la prima volta una rappresentanza di venti militanti leghisti umbri guidati dal capogruppo leghista al consiglio regionale Gianluca Cirignoni.

                                     

2. Cariche del Parlamento della Padania

Primo ministro

  • Francesco Speroni
  • Mario Borghezio
  • Vito Gnutti
  • Roberto Maroni
  • Giancarlo Pagliarini 1997-.
  • Manuela Dal Lago

Presidente

  • Roberto Maroni 2007-2011
  • Francesco Speroni 1997-2001
  • Roberto Calderoli 2011-.

Vice-Presidente

  • Giampaolo Dozzo
  • Roberto Castelli 2011-.
  • Flavio Tosi 2012
  • Federico Bricolo

Segretario

  • Stefania Ballantini
  • Federica Seganti 2011-.
  • Angela De Filippo
  • Maria Piera Pastore
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →